Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I limiti geopolitici dell' Europa nell'era della globalizzazione. Il contributo di Limes al dibattito sull'evoluzione dell' identità internazionale europea dopo il 1989.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 pesantemente gli orientamenti attraverso la creazione di uno spazio intermedio tra quello multilaterale e quello regionale 18 . Se la nuova importanza attribuita alle questioni di natura economica costituisce il lato più pragmatico della politica estera americana del dopo guerra fredda, la promozione a livello mondiale dei principi dell’economia di mercato e della democrazia rappresenta la costante idealistica da sempre presente nell’azione esterna di Washington. Secondo le parole pronunciate da Anthony Lake, consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Clinton, durante un discorso del 1993 <>. Ma come osserva Richard Crockatt nell’epilogo di un suo libro 19 , la definizione mancava di un nucleo specifico, dal momento che non veniva indicato cosa sostituire al paradigma del contenimento, a quale causa applicare l’immenso potenziale dell’unica superpotenza ancora in piedi. L’ immagine del global cop, del poliziotto internazionale, assunta dall’America dopo la guerra del Golfo Persico del 1991, era associata all’ inaccettabile rischio di lasciarsi trascinare dagli eventi, magari sotto la pressione dei mezzi di comunicazione di massa. <> -ha affermato l’allora Presidente Bill Clinton in un’intervista rilasciata a “Limes” nel 1994. D’altra parte ogni velleità di fare dei diritti umani la pietra angolare della politica estera è stata clamorosamente smentita dai fatti, come dimostra la sostanziale indifferenza degli Stati Uniti verso alcuni casi di vero e proprio genocidio, tra i quali vanno ricordati quello avvenuto in Rwanda nel 1994 o quello che si sta consumando silenziosamente sotto i nostri occhi, nella 18 Cfr. Nicola Verola, il commercio come leva geopolitica, “Limes” 4/96, pag. 147-156 19 Si tratta del volume “Cinquant’anni di guerra fredda”, Salerno Editrice, 1997

Anteprima della Tesi di Emanuele Pallotta

Anteprima della tesi: I limiti geopolitici dell' Europa nell'era della globalizzazione. Il contributo di Limes al dibattito sull'evoluzione dell' identità internazionale europea dopo il 1989., Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emanuele Pallotta Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2909 click dal 22/09/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.