Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Consob e la tutela dei risparmiatori negli ordinamenti contemporanei di mercato regolato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il risparmio, motore trainante dell’economia di mercato Capitolo I 8 le imprese stesse sono i pilastri su cui poggia questo meccanismo. Si può ben dire che la tutela del risparmio che viene investito nei titoli delle imprese è rappresentata principalmente dall’informativa societaria. Tutti i mercati e i sistemi finanziari, per funzionare in modo efficiente e per corrispondere alla tutela dell’investitore, hanno necessità di disporre di informazioni complete e attendibili dagli emittenti e sugli strumenti finanziari: è sulle informazioni acquisite che gli intermediari e gli investitori fondano le proprie decisioni e orientano i propri comportamenti. Il complesso di queste informazioni costituisce la base delle valutazioni che non solo gli investitori ma anche i creditori e gli altri stakeholders 1 svolgono sulle prospettive della singola impresa. Le imprese hanno un incentivo ad informare se vogliono ottenere la fiducia degli investitori. L’informazione volontaria da parte delle imprese, tuttavia, presuppone il verificarsi di tre condizioni: che gli investitori sappiano che le imprese hanno una certa informazione (ad esempio sul livello degli utili di esercizio); che le imprese non possano mentire (le false informazioni sono sanzionate); che l’informazione non abbia costi. Il mantenimento della fiducia dei risparmiatori sulla trasparenza dei mercati è indispensabile affinché essi domandino prodotti finanziari. Ma poiché questi stessi soggetti conoscono la qualità del prodotto che acquistano solo in base alle informazioni di cui dispongono in quel determinato istante è importante che essi mantengano sufficiente fiducia informativa sul venditore del prodotto stesso. 1 Vengono definiti tali i soggetti, diversi dagli azionisti (shareholders), che sono interessati o comunque coinvolti dall’andamento dell’impresa (ad esempio fornitori, clienti, analisti finanziari,…)

Anteprima della Tesi di Michela Moneti

Anteprima della tesi: La Consob e la tutela dei risparmiatori negli ordinamenti contemporanei di mercato regolato, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michela Moneti Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4889 click dal 02/09/2005.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.