Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

DTT: contenuti interattivi ed evoluzione del broadcasting tradizionale.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1: LA TELEVISIONE ANALOGICA 9 esempio, la fornitura di contenuti da parte dei telespettatori. Talvolta, infatti, una trasmissione può fornire spunti ai telespettatori che vengono così invogliati a fornire contenuti a tali spunti ispirati per le trasmissioni successive (il caso di “Striscia la notizia”, che di questo espediente ha fatto la sua forza, è emblematico), generando una situazione nella quale il “prima” coincide con il “dopo”. In linea di massima, però, il più delle volte l’interazione che segue la trasmissione è volta ad invogliare il telespettatore ad approfon- dire le tematiche affrontate in trasmissione, attraverso media tecnologici e non (dal sito web a, magari, brand extension spesso cartacei, come nel caso delle pubblicazioni scientifiche derivate da programmi culturali quali “La macchina del tempo” di Rete 4) oppure è atta ad invogliare fisicamente il telespettatore ad approfondire ciò Generi televisivi e interazione I generi televisivi 1 presi in considerazione per effettuare l’analisi che segue sono: il genere intrattenitivo (ENTER); il genere informativo (INFO); il genere culturale-educativo (EDU). Per quanto riguarda l’interazione fra trasmissione e telespettatore, si è optato per più livelli di profondità d’analisi, dal più approfondito (fisico e tecnologico: come avviene praticamente l’intera- zione) ad un livello più generale (quando e per- ché avviene l’interazione). Per quanto riguarda il “quando”, si è differenziata l’interazione in base al momento dell’interazione e quindi durante, prima ed al termine della trasmissione. Da notare come spesso il prima ed il dopo coincidano: è il caso delle trasmissioni seriali in cui è prevista, ad 1 G. Grignaffini, “I generi televisivi”, Roma, Carocci, 2004, pp. 41-54.

Anteprima della Tesi di Anna Ravazza

Anteprima della tesi: DTT: contenuti interattivi ed evoluzione del broadcasting tradizionale., Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Design e Arti

Autore: Anna Ravazza Contatta »

Composta da 201 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2596 click dal 02/09/2005.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.