Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evento calcistico, rappresentazioni simboliche, processi di identificazione. Il caso dell Modena f.c. 1912.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La lettura di questo fenomeno è così riassunta in un divertissement, e si articola in un’evoluzione tripartita del football in Italia (...) Ethos inteso come primato delle norme di comportamento di una società o di un gruppo umano, bussola fenomenologica che orienta l’evento calcistico, un codice non scritto che presiede ai comportamenti dei partecipanti, delle pratiche ludiche e degli epifenomeni che da queste scaturiscono (...) I fondamenti morali rappresentavano i termini dialettici che co-generavano e legittimavano la disciplina atletica. La partecipazione rappresentava la conditio sine qua non e la linfa nutritiva della rappresentazione agonistica. (...) Gradualmente l’ethos si diluisce però nella rappresentazione deformata dell’evento calcistico, una sorta di processo mitopoietico che rafforza una sublimazione del cuoio, in parte insita nei meccanismi emozionali di questo sport di massa. E’ la genesi dell’epos, la trasfigurazione della dimensione puramente ludica in un’estetica del calcio, che si alimenta di miti, eroi e valori che vanno oltre la sintassi che regola la competizione sportiva. L’immaginario popolare aderisce all’estetica dell’effimero calcistico, che si radica nel terreno fertile del benessere economico, e innalza il livello delle aspettative di una comunità ormai affrancata dallo stato di necessità. Le giovani generazioni degli anni Ottanta rivendicano le franchigie della visibilità, unica risorsa spendibile nella società dell’immagine. Convalidano così l’epos costruito sul calciatore di successo: (...) L’epos del calcio diventa uno stadio transitivo tra potenza e atto, onirico e reale, suggestione e quotidianità. (...) Con la compiuta maturazione della calcistizzazione, sotto l’egida dei palinsesti commerciali e delle tv a pagamento, l’eros assurge ad archetipo, saldatura tra football e società. Eros come esercizio del fatuo, dell’inane, del voluttuario. Eros come dimensione estetizzante, metonimia del feticismo edonistico, che permea il reale, che orienta il cognitivo. (...) La polisemanticità del calcio amplifica la dissociazione dei segni

Anteprima della Tesi di Fabio Butturi

Anteprima della tesi: Evento calcistico, rappresentazioni simboliche, processi di identificazione. Il caso dell Modena f.c. 1912., Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Fabio Butturi Contatta »

Composta da 419 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 953 click dal 30/09/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.