Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il popolo Kurdo che ho conosciuto. Newroz 2004. I Kurdi e il Kurdistan turco - Flussi migratori e fenomeno rifugiati

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Se è vero che la globalizzazione parla ai popoli e ai territori dominati e dipendenti il duplice linguaggio della finanza e delle armi, del debito e della guerra, e che uno dei suoi effetti più devastanti è l’impoverimento, la delocalizzazione, l’inurbamento e la movimentazione forzata di grandi masse umane, allora un movimento globale non può guardare a questi processi da un’ottica puramente nord-centrica. Le migrazioni moderne vanno assunte nella loro complessità, dall’inizio alla fine: non soltanto nel loro drammatico epilogo, la formazione del “continente sommerso” dei migranti e degli esuli. Al “diritto di fuga” da situazioni insopportabili, e al diritto a un’accoglienza dignitosa e alla pienezza della cittadinanza, va associata l’affermazione del diritto a resistere alla coercizione dell’esodo, alla “pulizia etnica”, alla mercificazione della mobilità: il diritto di scegliere e non essere costretti a migrare, il diritto di scegliere di ritornare in condizioni di libertà e dignità.

Anteprima della Tesi di Serena Fiorentino

Anteprima della tesi: Il popolo Kurdo che ho conosciuto. Newroz 2004. I Kurdi e il Kurdistan turco - Flussi migratori e fenomeno rifugiati, Pagina 3

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Serena Fiorentino Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 815 click dal 29/09/2005.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.