Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Economia e notizie: dal boom economico al declino. L'evoluzione della notizia economica nel giornalismo italiano.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 CAPITOLO 1. IL GIORNALISMO ECONOMICO E’ il 19 giugno 1885. Un cavaliere, dopo aver corso al galoppo per ore, arriva sulla costa della Manica e salta su un battello che subito leva l’ancora. L’indomani, sbarcato sulla costa inglese, raggiunge Londra a briglia sciolta, entra nella City e sussurra qualche parola all’orecchio di Nathan Rothschild. Gli operatori di Borsa seguono la vicenda con la coda dell’occhio perché Rothschild ha fama di essere bene informato. Così quando lancia vari ordini di vendita sui titoli di Stato, la maggior parte degli operatori fa altrettanto. Tutti pensano che Nathan voglia sbarazzarsi dei titoli perché ha saputo che Napoleone ha vinto a Waterloo, con evidenti minacce sulle prospettive di sviluppo economico della Gran Bretagna. Le quotazioni crollano, ma quando i titoli hanno accumulato un ribasso rilevante, Rothschild ricompra massicciamente e qualche ora dopo la notizia sicura e pubblica della vittoria inglese fa decollare la Borsa e Rothschild conferma la propria fama di uomo d’affari potente e spregiudicato. Questa è una versione della leggenda. Un’altra narra che Rothschild ricevette la preziosa informazione di Waterloo attraverso la rete di piccioni viaggiatori che aveva creato per controllare i suoi interessi economico-finanziari, i quali spaziavano in mezza Europa. Probabilmente la realtà è meno romanzesca: la ricchezza di Nathan Rothschild era cresciuta tanto che egli, nel 1814, era riuscito a vincere il contratto per la vendita ed il trasporto dell’oro necessario a finanziare l’armata di Wellington e dopo la vittoria di Waterloo, la notizia arrivò alla Camera inglese attraverso un suo corriere. Comunque siano andate le cose, questa vicenda, oltre ad essere il primo caso di insider trading documentato della storia, rende comprensibile l’importanza dell’informazione economica. Infatti avere una notizia ed utilizzarla al meglio è un asso vincente. Soprattutto, la notizia economica è una materia prima: bisogna “estrarla”, ma anche saperla utilizzare, perché non solo è importante l’informazione, ma anche le ricadute concrete che comporta. Questo tipo di informazione, infatti, è strettamente correlata all’insieme della realtà sociale e politica.

Anteprima della Tesi di Serena Riselli

Anteprima della tesi: Economia e notizie: dal boom economico al declino. L'evoluzione della notizia economica nel giornalismo italiano., Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Serena Riselli Contatta »

Composta da 246 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4878 click dal 20/10/2005.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.