Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trattamento penitenziario dei condannati per violenza sessuale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 relazione protratta nel tempo, con conseguenze più gravi rispetto ad episodi isolati. E' da rilevare la presenza di una molteplicità di definizioni di "abuso sessuale" sui minori, in ambito sia clinico sia giuridico, dovuta alla difficoltà di delineare i confini fra ciò che è lecito e ciò che non lo è, in una materia fortemente condizionata da inclinazioni soggettive, dove la linea di demarcazione è molto sfumata. Una delle definizioni giuridiche più utilizzate è quella di Kempe, secondo cui si deve con- siderare abuso sessuale sui minori "il coinvolgimento di bambini e adolescenti, soggetti quindi immaturi e dipendenti, in attività ses- suali che essi non comprendono ancora completamente, alle quali non sono in grado di acconsentire con totale consapevolezza o che sono tali da violare tabù vigenti nella società circa i ruoli familia- ri" 4 . Rientrano in questa definizione gli episodi di pedofilia, stupro, incesto e più in generale di sfruttamento sessuale. L'allarme sociale provocato dalle condotte pedofile ha indotto il le- gislatore ad emanare la Legge 3 agosto 1998, n. 269 che, oltre ad apportare modifiche al Codice Penale, contiene disposizioni volte a contrastare lo sfruttamento sessuale dei minori a fini pornografici e di prostituzione, che raggiunge la sua forma più aberrante nel feno- meno del "turismo sessuale". L'aspetto più interessante di questa normativa è costituito dall'aver inserito tali condotte in una definizione più ampia di "riduzione in schiavitù di minori" coinvolti in attività sessuali e la loro collocazio- ne sistematica tra i "reati contro la personalità individuale", in quanto considerate condotte criminali che compromettono la libera 4 R.S. KEMPE, C.H. KEMPE, Le violenze sul bambino, Sovera Multimedia, Roma (Tivoli), 1989.

Anteprima della Tesi di Elena Zeni

Anteprima della tesi: Il trattamento penitenziario dei condannati per violenza sessuale, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Elena Zeni Contatta »

Composta da 224 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8210 click dal 10/11/2005.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.