Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Gruppi Parlamentari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

a ) Il Popolo come organo collegiale dello Stato: viene preso in considerazione, non il Popolo unitariamente inteso, bensì solo il corpo elettorale al quale l'Ordinamento conferisce potestà giuridiche. Esso, così delineato, non è titolare, né della potestà legislativa, né esecutiva, né giurisdizionale (come, invece, sostengono i teorici della sovranità popolare), ma solo di quella particolare potestà politica o di governo, che si sostanzia nell'espressione del voto. Tuttavia, eccezionalmente, il corpo elettorale è investito anche di una potestà legislativa in virtù degli istituti del referendum e dell’ iniziativa; b) Il Popolo come elemento dello Stato-persona giuridica. Lo Stato è costituito, come tutte le altre persone giuridiche, non solo da un complesso patrimoniale, ma anche da un elemento personale 49 rappresentato da un insieme di soggetti. In tal caso, è l'Ordinamento giuridico che statuisce chi deve considerarsi appartenente a tale entità statale, attribuendogli, quindi, lo status di cittadino. c) Il Popolo come elemento dello Stato-istituzione. Sotto questo profilo, esso si presenta in due momenti: anteriormente e successivamente al sorgere dell’Istituzione. Nel primo, il Popolo non può, per quanto detto in precedenza, essere preso in considerazione sotto un profilo giuridico, ma solo sociologico. Nel secondo momento, quando già è “entrato” a far parte dell'Istituzione, esso si presenta come insieme di individui, legati da un rapporto istituzionale e, quindi, sottoposti alla stessa potestà ( sudditi ). 49 In contrasto con la dottrina dominante (cfr. per tutti JELLINEK, op. ult. cit., p. 149), è stato recentemente contestato che il popolo possa considerarsi elemento costitutivo dello Stato. A tale conclusione è giunto KELSEN, op. cit., p. 150 ss., per un eccessivo formalismo, non riuscendo a vedere nello Stato altro che la Geltung giuridica. La sovranità si identificherebbe con tale Geltung; il territorio ne delimiterebbe l'ambito ed, infine, il popolo si esaurirebbe, come si è visto, nelle azioni giuridiche da esso compiute. Alla stessa conclusione è giunto, per un opposto eccesso di realismo, l'ESPOSITO, op. ult. cit., p. 452 ss., il quale, partendo dalla esatta premessa che le costruzioni dogmatiche di diritto costituzionale debbono adattarsi alle realtà storiche degli Stati, afferma che popolo e territorio non sarebbero elementi costitutivi dello Stato, ma sue “appartenenze”. Facendo per il momento astrazione dalla relazione intercorrente fra Stato e Nazione, sarebbe stato, a nostro avviso, utile approfondire la natura giuridica di siffatta “appartenenza”. Escluso che questo termine possa significare proprietà, si può convenire che esso si risolve per il popolo in una “interiore adesione dei cittadini alla Nazione”, ESPOSITO, op. cit., p. 457; tuttavia, il vincolo interiore e spirituale non corre fra il popolo e la nazione bensì fra i singoli cittadini, i quali appunto per l'esistenza di tale vincolo spirituale, assurgono a nazione. Cfr. anche GROPPALI, op. cit., p.96. 15

Anteprima della Tesi di Sonia Alonzo

Anteprima della tesi: I Gruppi Parlamentari, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Sonia Alonzo Contatta »

Composta da 296 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2471 click dal 14/12/2005.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.