Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dialettica del consumo - la teoria critica di Herbert Marcuse fra passato e presente

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 capitalistici sono riusciti a convincere miliardi di persone di stare producendo la loro libertà, e a coinvolgerle completamente in questa produzione. L’attualità di una simile impostazione, e l’interesse che rappresenta per il nostro punto di vista, è evidente: la società occidentale del ventunesimo secolo mostra, al netto delle inevitabili evoluzioni, una innegabile continuità strutturale con quella analizzata da Marcuse. La scomparsa dello Stato visibile ed ingerente completa quel processo di eclissi del dominio che sembra far dipendere sempre più la coesione sociale dal mero consenso degli individui; accettare questa versione, tenendo presente che non c’è stata nessuna rivoluzione che abbia cambiato l’assetto politico-economico abbastanza profondamente da scioglierne il legame diretto con le società fondate sulla coercizione e sulla repressione esplicite, risulta abbastanza problematico. Dare il merito di questo risultato al perfezionamento della democrazia parlamentare, soprattutto dopo il crollo dell’interesse e della partecipazione dei cittadini sperimentato negli ultimi decenni, ancora di più. Dunque, questo miracoloso equilibrio deve essere l’opera di qualche altra enorme dinamica all’opera nelle nostre comunità, una dinamica capace di agire contemporaneamente su tutti i livelli interessati: politico, economico, culturale, comunicativo. Attingendo al bagaglio concettuale fornito dal nostro corso di laurea, abbiamo tentato di fornire una risposta, pur parziale e azzardata, al problema di dare un seguito alla critica marcusiana, che dopo l’inaspettato successo incontrato negli anni Sessanta è andata incontro ad un altrettanto rapido declino. Per fare questo, abbiamo tentato di ricostruire, come in una perizia balistica, la traiettoria diacronica dello sviluppo del pensiero di Marcuse, “campionandolo” in corrispondenza di tre punti chiave, che saranno oggetto di altrettanti capitoli: - Lo sviluppo della “teoria critica della società” in seno all’Istituto per la Ricerca Sociale di Francoforte; prenderemo in esame l’articolo Filosofia

Anteprima della Tesi di Gabriele Crescente

Anteprima della tesi: Dialettica del consumo - la teoria critica di Herbert Marcuse fra passato e presente, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gabriele Crescente Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3677 click dal 06/12/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.