Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I reati del codice della strada

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Il nuovo codice della strada Il testo del nuovo codice della strada emanato con il decreto legislativo 30 Aprile 1992 n°285 è, come noto, il risultato di una delle più lunghe e travagliate gestazioni di riforma legislativa della nostra Repubblica. Già all’indomani dell’emanazione del testo unico approvato con D.P.R. 15 Giugno 1959, n° 393 (2° codice stradale italiano), che sostituì il r.d. 8 Dicembre 1933, n°1740 (1° codice stradale italiano), si era prospettata l’esigenza di provvedere in tempi brevi e con opportuni strumenti, ad un adeguamento della legislazione alla situazione economica e sociale nella Nazione in rapida trasformazione anche nel settore della circolazione, del traffico e dei trasporti. A tale scopo venne istituita un’apposita commissione, i cui lavori di si prolungarono per oltre un ventennio senza giungere ad una conclusione definitiva, sia a causa del sopraccennato continuo modificarsi delle condizioni sociali ed economiche direttamente influenti sul fenomeno della motorizzazione e della circolazione dei veicoli, sia in conseguenza della disordinata e crescente produzione normativa interna e internazionale. Solo a partire dal 1988 i lavori della Commissione presieduta da Giuseppe Tamburino grazie anche ad una più decisa volontà politica, sono ripresi con nuova lena e con lo scopo di giungere in breve alla conclusione della riforma . Si è giunti così al momento in cui il Parlamento, con la Legge 13 Giugno 1991, n° 190 ha delegato al governo l’emanazione di “ norme di revisione della disciplina della circolazione stradale”.

Anteprima della Tesi di Claudio Castellano

Anteprima della tesi: I reati del codice della strada, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Claudio Castellano Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5173 click dal 15/12/2005.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.