Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sperimentazione comparata di sistemi di adduzione del gas per la saldatura laser della lega di alluminio AA5083

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.1 La saldatura per penetrazione 11 1.1.2 Il modello di Fabbro e Chouf Innanzitutto si consideri la prima riflessione del fascio laser sul fronte anteriore della keyhole (caso di singola riflessione). Il fascio incidente (con intensita` I0) raggiunge il fronte nel punto A (vedi fig.1.3) con una angolo di incidenza β. Nel sistema laboratorio (X,Z) in cui il fascio si propaga lungo la direzione Z, il punto A e` soggetto alla velocita` di traslazione di saldatura vW (per generalita` si considera un angolo γ) ed alla velocita` vd (causata dalla pressione di ablazione nell’intervallo di tempo in cui e` assorbita l’energia incidente). La velocita` vd e` perpendicolare al fronte delle keyhole e, per semplicita`, e` posta linearmente proporzionale all’intensita` del fascio laser assorbita: vd = kIabs (1.4) = kI0 cos β A(β) (1.5) = kI0 cos β {A0(cos β)q)} (1.6) = vd0 (cos β)q+1 (1.7) dove k e` una costante, A0 e q e` una quantita` caratteristica del materiale ed infine vd0 = kI0A0 e` la velocita` con cui il fronte anteriore si sposta se β = 0 (caso in cui il fascio laser incide con angolo nullo). vd0 non dipende dalle condizioni del punto A, ma dalle caratteristiche del fascio e del materiale. Da calcoli trigonometrici, si ricava che [3]: cosα (sinα)q+1 = vd vd0 (1.8) dove α = pi2 − β, per cui se il coefficiente di assorbimento A(β) e` indipendente dall’angolo di incidenza (β = 0), si ottiene tanα = vw vd0 (1.9) Ora, se il fascio incidente ha diametro D, il materiale in quella dimensione trasversale (vedi fig.1.5) subira` uno spostamento con una penetrazione massima data dalla relazione P = D tanα = D vw vd0. (1.10) Quest’ultima relazione esprime il fatto che durante la interazione del fascio laser con il materiale, questo ultimo e` spinto verso il basso con una velocita` vd0 durante il tempo di traslazione D vw . Il risultato ottenuto nel caso della prima riflessione puo` essere applicato alle successive riflessioni. Dopo ogni riflessione, il fascio sara` deviato e la sua intensita` diminuisce. Reiterando il processo, si ottiene una geometria finale stazionaria della keyhole e si puo` ottenere la profondita` di penetrazione totale P data dalla somma delle penetrazioni P (n) relativa allo strato della n-esima riflessione.

Anteprima della Tesi di Giuseppe Basile

Anteprima della tesi: Sperimentazione comparata di sistemi di adduzione del gas per la saldatura laser della lega di alluminio AA5083, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Giuseppe Basile Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1400 click dal 20/01/2006.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.