Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il corpo in psicoterapia. La ''danza terapia'': problemi e prospettive

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 riassume tutti i temi principali della nuova coscienza del corpo (la nozione husserliana di corpo animato, il corpo-vissuto che trascende i limiti del corpo- oggetto, la possibilità di aprirsi al mondo ed alla intersoggettività in virtù del corpo vissuto, ecc.). Questa esperienza del proprio corpo, realtà psico-fisica avente la particolarità di essere vissuta come "mia", forma un terzo genere tra il puro soggetto e l'oggetto (Spinsanti, 1983, p.18). Viene così a cadere la tradizionale dicotomia anima-corpo. Più recentemente la filosofia neo-marxista ha denunciato l'annullamento e lo sfruttamento del corpo nella nostra civiltà evidenziando il parallelismo tra la sottomissione da parte dell'uomo della natura e l'annullamento del proprio corpo. Infatti, secondo questa corrente di pensiero, il meccanismo che ha permesso l'alienazione del lavoratore dal prodotto del suo lavoro è lo stesso che ha provocato l'alienazione dell'uomo dal suo corpo, soggiogando, in tal modo, la natura intima della persona. Pertanto questi filosofi propongono come via di liberazione, non solo un cambiamento nei rapporti di produzione, ma anche un recupero della corporeità, una attenzione nuova ai messaggi che il corpo ci invia e che danno significati nuovi all'esistenza umana (Spinsanti, 1983, p.13). Un'esemplificazione dell'importanza che questa corrente filosofica attribuisce alla corporeità è il fatto che due autori neo-marxisti, R. Garaudy e R.zur Lippe, abbiano studiato il rapporto della società con la natura dell'uomo a partire dallo studio della danza nelle varie epoche: "La danza rappresenta, infatti, la più importante disciplina dell'educazione corporea impartita dalla società e simbolizza il rapporto della società con la physis dell'uomo" (Spinsanti, 1983, pp.13-14). Questo argomento sarà ripreso nel punto 1. del cap. 2. In queste poche righe abbiamo voluto evidenziare, seguendo un ordine cronologico, quelli che ci sembrano i nuclei salienti della riflessione filosofica sul corpo. Ciò che emerge è la tendenza attuale al superamento del dualismo mente-corpo e la rivalutazione del corpo, non più considerato solo oggetto di un soggetto, ma soggetto esso stesso.

Anteprima della Tesi di Chiara Manfredini

Anteprima della tesi: Il corpo in psicoterapia. La ''danza terapia'': problemi e prospettive, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Chiara Manfredini Contatta »

Composta da 184 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 26354 click dal 24/03/2006.

 

Consultata integralmente 53 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.