Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I servizi di interesse economico generale. Una problematica in evoluzione.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 1.3 Principi ed obblighi I Servizi di interesse economico generale, in primis, devono rispondere ai bisogni dei consumatori e alle necessità delle imprese, in particolare delle Piccole e Medie Imprese, in quanto essi rappresentano i principali utenti dei Servizi di interesse generale. Queste esigenze hanno contribuito a modellare e a definire i principi che regolano tali servizi. Al momento attuale risulta difficile elaborare una definizione europea del contenuto dei servizi di interesse generale; tuttavia vi sono delle caratteristiche in comune nella normativa europea che lasciano presupporre la possibilità in futuro di definire un concetto comunitario di Servizio di interesse economico generale, come il servizio universale, la continuità, la qualità del servizio, l’accessibilità delle tariffe. Esse individuano principi, valori ed obbiettivi comunitari che, trasformate in obblighi nelle rispettive normative, perseguono finalità di efficienza economica, di coesione sociale e territoriale e di sicurezza per tutti i cittadini. Ciascuno Stato può integrare tali doveri con altri obblighi più specifici a seconda del settore interessato. Vediamo quindi i fondamenti della nozione di Servizio di interesse economico generale. Presupposto essenziale è il concetto di servizio universale, già descritto sopra, il quale stabilisce il diritto di ogni cittadino di accedere a taluni servizi considerati essenziali e impone l’obbligo alle industrie di fornire un servizio definito a condizioni specificate, che includono fra l’altro una copertura totale del territorio. Si tratta di un concetto dinamico e flessibile. Dinamico in quanto tiene conto degli sviluppi politici, sociali, economici e tecnologici e consente, ove necessario, di adeguare i requisiti del servizio di interesse economico generale all’evoluzione delle esigenze collettive degli utenti. Flessibile, invece, perché i principi generali vengono sì stabiliti a livello comunitario, ma la loro attuazione viene lasciata agli Stati membri consentendo così di prendere in considerazione le differenti tradizioni e le specifiche circostanze

Anteprima della Tesi di Martina Brecciaroli

Anteprima della tesi: I servizi di interesse economico generale. Una problematica in evoluzione., Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Martina Brecciaroli Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3758 click dal 13/03/2006.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.