Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rapporti tra ordinamento giuridico sportivo e ordinamento giuridico statale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Sportive Nazionali, a loro volta dipendenti dalle corrispondenti Federazioni Sportive Internazionali. Tale dipendenza si manifesta nell’obbligo che i singoli Comitati Olimpici nazionali con le loro Federazioni hanno di rispettare, nell’elaborazione degli statuti e dei regolamenti sportivi, le norme fissate dagli organi sportivi sopranazionali. Infatti, nel caso in cui un ordinamento sportivo di una qualsiasi nazione non dovesse attenersi alle direttive degl’organismi dell’ordinamento sportivo mondiale, lo stesso rischierebbe di essere disconosciuto con la conseguenza che gli atleti e le società sportive di quella nazione non sarebbero più ammessi a partecipare alle competizioni internazionali. Anche in Italia, agli inizi del Novecento, comincia a sorgere una prima disciplina del fenomeno sportivo con la costituzione del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, istituito nel 1907 per curare la partecipazione degli atleti

Anteprima della Tesi di Francesco Rondini

Anteprima della tesi: Rapporti tra ordinamento giuridico sportivo e ordinamento giuridico statale, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesco Rondini Contatta »

Composta da 140 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6257 click dal 03/05/2006.

 

Consultata integralmente 31 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.