Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La rappresentazione sociale della donna musulmana in alcuni quotidiani della stampa italiana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

meravigliarsi che gli studiosi musulmani di quel periodo, quali al-Ghazali, definiscano le donne principalmente come esseri sessuati. Qualsiasi cosa facciano sono in primo luogo e soprattutto corpi seducenti. Questo periodo fu comunque di fondamentale importanza per la formulazione della legge Islamica e perciò ebbe una profonda influenza che perdura fino ai nostri giorni. Secondo Erdmute e Hassouna, (1996) in realtà l’arrivo dell’islam non significò la sottomissione degli uomini a un’unica divinità maschile quindi ad Allah, ma fu anche la sottomissione sessuale del genere femminile a quello maschile.

Anteprima della Tesi di Anisa Dedej

Anteprima della tesi: La rappresentazione sociale della donna musulmana in alcuni quotidiani della stampa italiana, Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Anisa Dedej Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10430 click dal 15/05/2006.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.