Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il declino del ruolo della censura: il caso RaiOt

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. La Censura e la letteratura in Italia. Prima di esporre gli argomenti centrali della tesi, è mia intenzione informare il lettore dell’esistenza di due articoli legali, a mio avviso molto importanti per quello che è il tema che andrò ad analizzare, legati sostanzialmente al tema della “libertà di espressione” del cittadino in un paese democratico. Ecco cosa declamano i due testi : - Costituzione della Repubblica Italiana , Articolo 21: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dall’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili. In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo di ogni effetto. La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica. Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.” - Carta dei Diritti dell’uomo, Articolo 19: “Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quella di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.” Ogni forma di commento ai suddetti articoli, sarà implicita nella stesura della tesi nel suo complesso. Inoltre vorrei riportare qui di seguito alcune definizioni di concetti rilevanti, che nel complesso dell’elaborato verranno ripetuti e citati in più occasioni. Tali termini a livello semantico potranno risultare antitetici fra loro (come “democrazia” rispetto a “regime”), oppure saranno complementari (come “satira” rispetto a “censura”), tutti 3

Anteprima della Tesi di Alessandro Amendolara

Anteprima della tesi: Il declino del ruolo della censura: il caso RaiOt, Pagina 3

Diploma di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandro Amendolara Contatta »

Composta da 41 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4800 click dal 26/05/2006.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.