Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Europeizzazione e politica di coesione nelle Regioni Obiettivo 1. I casi di Calabria e Andalusia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Questo è il quesito di ricerca della tesi. Vi è da precisare che, tra le regioni del territorio comunitario, ci è sembrato opportuno centrare l’analisi su quelle che appartengono all’Obiettivo 1della politica di coesione, ovvero le regioni più povere dell’UE, poiché è qui che le lacune amministrative degli Enti regionali enfatizzano l’incongruenza tra le strutture di policy tra i livelli di governo regionale e comunitario, esprimendo una pressione all’adattamento più profonda e palese (cfr. infra par. 2.8). Per attuare tale analisi si utilizzerà la comparazione tra due regioni europee (la Calabria e l’Andalusia) aventi una serie di caratteristiche in comune quali: l’essere beneficiarie dei Fondi Strutturali sotto l’Obiettivo 1; il risultare tra le regioni con i li- velli più bassi di PIL pro capite, fra quelle Obiettivo 1, rispetti- vamente di Italia e Spagna; l’appartenere a due «Stati regiona- li», quindi con forti autonomie attribuite agli Enti territoriali 3 ; entrambi (i Paesi) del sud Europa, mediterranei ed, all’interno di questi, l’esservi collocate geograficamente all’estremo meridio- ne; detenere una posizione di «periferia estrema» rispetto al core del mercato europeo; l’avere una tradizione amministrativa «legalistica» improntata alla validazione formale degli atti, piut- tosto che di tipo output-oriented. Scegliendo casi di studio mol- to simili si è cercato di eliminare il maggior numero di variabili sistemiche intervenenti non pertinenti, anche se vi è il rischio di incorrere nel problema del selection bias. Lavorare con un N piccolo, com’è noto, presenta contempo- raneamente svantaggi e vantaggi. Tra questi ultimi vi è senz’altro il minor impiego di risorse da parte del ricercatore ri- spetto alla cosiddetta indagine statistica, nonché la possibilità di 3 Questo è sicuramente vero per la Spagna, che come vedremo ha dei tratti isti- tuzionali che la fanno assomigliare ad un regime federale (cfr. infra par. 5.1), e un po’ meno per l’Italia, anche se la direzione presa (vedi il cosiddetto processo di devolution) sembra puntare verso un tipo di assetto vicino a quello spagnolo.

Anteprima della Tesi di Luca Petrarulo

Anteprima della tesi: Europeizzazione e politica di coesione nelle Regioni Obiettivo 1. I casi di Calabria e Andalusia, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luca Petrarulo Contatta »

Composta da 344 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2551 click dal 20/07/2006.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.