Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riforma del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite: tendenze evolutive e problematiche giuridiche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 programma “petrolio in cambio di cibo”, noto come Oil for Food, in cui si è trovato invischiato lo stesso figlio dell’attuale Segretario Generale, accanto ad altri funzionari dell’ONU 6 . La lista degli insuccessi è lunga eppure nonostante i numerosi casi di corruzione, nepotismo, violenze e molestie sessuali, malagestione, sprechi, incapacità politiche, questa istituzione continua ad essere ritenuta necessaria poiché rimettere in discussione la ragion d’essere delle Nazioni Unite comporterebbe la messa a rischio dell’intero “nuovo” diritto internazionale quale generato e sviluppato proprio dalle Nazioni Unite, primariamente mediante il riconoscimento giuridico internazionale dei diritti umani. Principi quali quelli relativi al ripudio della guerra, al divieto dell’uso della forza per la risoluzione delle controversie internazionali, allo speculare obbligo di risoluzione pacifica delle medesime, al divieto imperativo della discriminazione e dell’apartheid, agli eguali diritti dell’uomo e della donna, alla responsabilità penale personale in materia di crimini contro l’umanità e crimini di guerra direttamente perseguibili in sede internazionale, al diritto allo sviluppo, alla pace e all’ambiente costituiscono una conquista assolutamente irrinunciabile, il cui destino è strettamente legato a quello della istituzione deputata a garantirli 7 . Motivo per cui continua a rimanere forte la fiducia 6 Il programma, introdotto alla fine del 1996, prevedeva la possibilità per il governo iracheno di vendere precisi quantitativi di petrolio in cambio di cibo per la popolazione. In realtà si è scoperto che il programma è stato utilizzato per raggirare l’embargo internazionale, arricchire Saddam Hussein, consentirgli di aumentare le spese militari e finanziare il terrorismo, il tutto a spese della popolazione che è stata tenuta alla fame, e con la complicità di numerosi funzionari dell’ONU. Rivelazioni contenute nel c.d. “Rapporto Volcker”, dal nome del presidente della commissione d’inchiesta indipendente nominata dall’ONU.

Anteprima della Tesi di Lara Bavcar

Anteprima della tesi: La riforma del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite: tendenze evolutive e problematiche giuridiche, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lara Bavcar Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1679 click dal 10/10/2006.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.