Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti di differenti concentrazioni di sale durante il processo di salagione di merluzzo (GADUS MORHUA) e di salmone (SALMO SALAR)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 1. INTRODUZIONE La pesca, intesa come attività di cattura per l'approvvigionamento di cibo, ha accompagnato la civiltà umana sin dall'antichità ma non ha sempre rappresentato una delle fonti principali del suo sostentamento. Infatti, la pesca in mare, presupponeva non poche cognizioni come la conoscenza delle correnti, dei venti, dei fondali, delle abitudini migratorie dei pesci oltre che la capacita di costruzione di barche sempre più affidabili e robuste. Nella maggior parte dei casi il pesce di cattura non veniva consumato fresco, ma era sottoposto a processi di conservazione. L'essiccazione, ottenuta mediante la semplice esposizione del prodotto al sole, è stato il metodo di conservazione più antico, ma anche l’affumicamento e la salagione sono stati praticati fin dalla preistoria. Gli antici egiziani forse sono stati i primi a trattare la carne e il pesce con il sale. Pesci salati ed uccelli, infatti, sono stati trovati nelle tombe egiziane prima del primo documento cinese sulla conservazione del pesce con

Anteprima della Tesi di Raffaele Marrone

Anteprima della tesi: Effetti di differenti concentrazioni di sale durante il processo di salagione di merluzzo (GADUS MORHUA) e di salmone (SALMO SALAR), Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina Veterinaria

Autore: Raffaele Marrone Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1225 click dal 13/10/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.