Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Messa a punto di metodi analitici per la determinazione del cromo nelle leghe ferrocromo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

I-2 Questo è un aspetto molto importante, dato che la valutazione del titolo di cromo non è per niente semplice e richiede un’estrema attenzione durante tutto il corso dell’analisi chimica. Infatti, nella maggior parte dei casi, è obbligatoriamente prevista una fusione iniziale con tutti i problemi che questa procedura analitica può dare su una determinazione quantitativa così importante. Non è da trascurare però anche il fattore tempo di analisi , perché si è potuto constatare che la durata complessiva media di una sola prova per la determinazione del cromo nella lega può durare anche parecchie ore. Di conseguenza, in termini di costo lavorativo, significa impegnare il chimico almeno per una mezza giornata di lavoro, con il problema, oltretutto, di dover affrontare un’analisi difficile dove le fonti di errore, in termini principalmente di perdita dell’analita come carburo di cromo o contaminazioni varie, possono avvenire a qualunque punto della procedura, ma soprattutto nella fusione iniziale. I dettagli delle prove effettuate e dei risultati ottenuti verranno trattati nelle prossime pagine. In particolare, nel prossimo capitolo verranno indicate quali e quante leghe ferrocromo, a diversi tenori di cromo e carbonio, sono state analizzate e un breve accenno ai diversi metodi utilizzati. Seguono i capitoli relativi al dettaglio dei risultati ottenuti per ciascun metodo con riferimento ai miglioramenti effettuati, alla caratterizzazione dei metodi, alle difficoltà che si possono riscontrare e ai confronti in termine di precisione del risultato. Nel capitolo finale si faranno delle considerazioni generali conclusive, tenendo conto di tutti gli aspetti importanti che sono emersi durante il lavoro in laboratorio. Si proporrà, infine, il metodo che è risultato, dalle numerose prove effettuate, quello preferibile per l’analisi di questa importante lega e si indicherà quello che avrà mostrato, più di altri, il miglior rapporto tra bontà del risultato e costo lavorativo.

Anteprima della Tesi di Cristina Zanzottera

Anteprima della tesi: Messa a punto di metodi analitici per la determinazione del cromo nelle leghe ferrocromo, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: chimica pura

Autore: Cristina Zanzottera Contatta »

Composta da 43 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 788 click dal 06/11/2006.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.