Design nel museo. Strategie di merchandising

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1. La nuova identità del museo 10 dell’identità dei luoghi. Questo rapporto è indispensabile sia per definire correttamente le possibili offerte culturali di un museo, sia per permettere allo stesso di diventare raccoglitore della memoria di una comunità e luogo di espressione collettiva nel quale un gruppo di individui opera il legame tra passato e presente e nello tesso tempo trova le risorse per una crescita futura. In questo senso, i musei possono mostrarsi come luoghi per stimolare l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita, attraverso l’istruzione socioculturale e la comunicazione sull’identità culturale. Possono operare come laboratori per lo sviluppo del potenziale creativo individuale e per il reinserimento di determinati gruppi sociali. 15 1.3.2. Gli oggetti e le informazioni Una semplice considerazione sul museo partirebbe dalla constatazione che esso è un luogo dove sono raccolti degli oggetti. Questi oggetti, o artefatti dell’uomo, sono organizzati a loro volta secondo dei principi che, favorendo una loro lettura scientifica, consentono di relazionare tra loro oggetti con caratteristiche somiglianti. Dunque, alla base dell’esistenza stessa di un museo stanno gli oggetti conservati i quali, ordinati tramite alcuni principi, ci consentono di classificare i musei secondo il tipo di raccolta che contengono: ad esempio, musei artistici, scientifici, antropologici, di storia, etnici, o addirittura i cosiddetti “musei di loro stessi”, edifici con caratteristiche tali da essere essi stessi oggetti di visita. I musei possono essere distinti anche in base ad alcune proprietà come il tipo d’attività che vi si svolge, le risorse disponibili e i servizi offerti; quest’ultimi comprendono in genere servizi d’accoglienza, servizi di riproduzione fotografica, organizzazione di eventi o cicli culturali. Così definito, il museo si presenta come un’organizzazione impegnata in varie attività culturali, la cui esigenza di disporre di risorse adeguate per l’espletamento di tali compiti, determina l’interesse verso la ricerca di fondi e strumenti appropriati che possano sostenere economicamente e utilmente l’istituto. Il riferimento al museo come “luogo della conservazione e raccolta di oggetti” non è più così vero come lo poteva essere in passato. Oggi, nell’epoca del virtuale, si tende a parlare di due differenti e antitetici sistemi museali a seconda dell’effettiva presenza o meno di oggetti conservati. Il museo è visto o

Anteprima della Tesi di Fabio Di Salvo

Anteprima della tesi: Design nel museo. Strategie di merchandising, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Fabio Di Salvo Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6194 click dal 16/01/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.