Skip to content

Hans Vaihinger (1852-1933) e la 'Philosophie des Als Ob'. Studio storico-genetico, critico e bibliografico sulla teoria finzionistica della conoscenza

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
V Cap. 2 (pag. 41 e segg.) In questo capitolo, abbiamo documentato la fase intermedia della vita - fase condizionata dai vincoli inerenti alla docenza universitaria, i quali lo costringono a sacrificare l'originaria 'Als Ob Forschung' alla 'Kant Forschung', ossia all'esegesi e promozione della filosofia kantiana. L'attività di filologo ed esegeta kantiano ha inizio presso l'università di Strasburgo, dove Vaihinger insegna dapprima come Privat Dozent e poi come Extraordinarius (1883), e continua, grazie al successo 'sul campo' conseguito col primo volume del Kommentar (1881-2), all'università di Halle. Proprio a Halle, nella cui università Vaihinger è nominato nel 1884 (qui dieci anni più tardi conseguirà l'ordinariato), si manifestano i primi gravi disturbi di salute. Oltre che per la composizione del meritorio Kommentar (il secondo e ultimo volume, limitato all'esame dell'Estetica trascendentale è pubblicato nel 1892), Vaihinger si fa apprezzare per l'instancabile attività di Kant-Forscher - in particolare per la fondazione delle Kantstudien (1896-7) e della Kantgesellschaft (1904). La rivista diventa in breve tempo il maggior punto di riferimento mondiale degli studiosi di Kant. Altro fronte di ricerca nel quale troviamo il nostro autore impegnato sul finire del secolo sono gli studi su Nietzsche, i quali, oltre ad occasionare un saggio di successo (Nietzsche als Philosoph, 1902), si rivelano determinanti – in virtù della profonda affinità sul piano della teoria della conoscenza - per stimolare V. alla ripresa degli studi sulle Fiktionen, abbandonati da anni a causa degli impegni ufficiali e dei ricorrenti guai di salute. Cap. 3 (pag. 57 e segg.) Il capitolo terzo restituisce il Vaihinger più specificamente 'finzionista'. E' qui documentato il quinquennio (1906-11) nel quale il nostro autore si dedica alla faticosa ristrutturazione dell'Habilitationsschrift e degli appunti successivi fino alla completa stesura del capolavoro. Le pagine successive sono dirette a misurare il successo dell'opera nel contesto filosofico tedesco e internazionale (con speciale riferimento al panorama italiano) e a dettagliare gli sforzi divulgativi dell'autore, culminati negli anni Venti nella costituzione di una vera e propria 'scuola finzionista'. Il 1906 è anno decisivo nella vita del nostro autore: un nuovo tracollo nelle condizioni di salute (soprattutto nella vista) gli impedisce di continuare la propria normale attività di insegnamento e lo costringe a ridurre fortemente le responsabilità direttive alle Kant-Studien e alla Kantgesellschaft. Vaihinger ha così modo di occuparsi del vecchio lavoro sulle finzioni che, giudicato dall'autore troppo audace per la sensibilità filosofica degli anni Settanta, giace da tempo in un cassetto in forma di abbozzo. Ora che le idee di Nietzsche, Mach, Wundt e dei pragmatisti – così affini alle radicali concezioni da lui espresse tanti anni prima - avevano adeguatamente preparato il terreno, egli poteva render pubblica la sua giovanile intuizione. A causa dei gravi impedimenti visivi, Vaihinger impiega ben cinque anni per dar corpo al suo sistema, che ripresenta nella sostanza (pochissime sono le modifiche formali) le Logische Untersuchungen del 1876 con l'aggiunta di Lose Blätter compilati negli anni immediatamente successivi (e che tuttavia non riguardano il nucleo speculativo del sistema). Proprio perché egli si sente semplice 'estensore' dell'opera giovanile, sceglie di firmare la PhAO come 'curatore' e non come 'autore', (impiegando esplicitamente una 'finzione estetico letteraria', Vaihinger indica il vero autore nel 'se stesso di trentacinque anni prima').
Anteprima della tesi: Hans Vaihinger (1852-1933) e la 'Philosophie des Als Ob'. Studio storico-genetico, critico e bibliografico sulla teoria finzionistica della conoscenza, Pagina 5

Indice dalla tesi:

Hans Vaihinger (1852-1933) e la 'Philosophie des Als Ob'. Studio storico-genetico, critico e bibliografico sulla teoria finzionistica della conoscenza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Claudio Corsi
Tipo: Tesi di Laurea
Anno: 2001-02
Università: Università degli Studi di Bologna
Facoltà: Lettere e Filosofia
Corso: Filosofia
Relatore: CarlaDe Pascale
Lingua: Italiano
Num. pagine: 287

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

als ob
filosofia delle finzioni
finzion
hans vaihinger
kantgesellschafte
kantstudien
neocriticismo
neokantismo
philosophie des als ob
positivismo idealistico
teoria della conoscenza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi