Sigillografia e sfragistica ligure medievale: indagini e proposte

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 esclusivamente personale, che si pone dunque la differenza fondamentale tra l’originale e l’impronta. Se da un lato è vero che ai fini di uno studio sui sigilli, con un taglio storico- artistico, non c’è molta differenza nell’analizzare una matrice in bronzo o una impronta in cera (se non una maggiore chiarezza nella “lettura” dell’oggetto dal punto di vista dell’analisi delle tecniche di incisione) dall’altro non ci si può nascondere che affrontare uno studio avendo a disposizione solo delle impronte, sarebbe simile a studiare l’opera del Canova non dagli originali, bensì osservando delle copie eseguite col sistema dei “tre punti” in uso nell’Ottocento: copie perfette nei caratteri formali dunque, ma prive di quel valore storico, sociale e culturale di cui solo l’originale è a buon diritto portatore. Identificato dunque il valore d’uso della matrice come oggetto personale con finalità certificante degli atti del titolare, ne consegue anche l’identificazione della stessa come oggetto preferenziale di studio. Si può quindi passare a evidenziare le altre importanti, e talvolta curiose, valenze storiche del sigillo. Come è stato sottolineato il valore d’uso della matrice era determinato proprio dal valore giuridico che lo caratterizzava. Il primo più evidente e più importante di questi, di cui il sigillo era ed è tuttora custode, è quello della convalidazione del documento al quale l’impronta viene allegata. Grazie ad esso, infatti, si poteva disporre di un’ulteriore prova di validità di un contratto, di una lettera o di un qualsiasi altro documento che richiedesse una garanzia di autenticità. Introdotta questa prima, fondamentale valenza del sigillo, si tratta di comprendere chi potesse disporne. Riferendosi alla sola epoca medievale, età nella quale sono state sviluppate le ricerche, si può facilmente osservare come in origine erano solo le massime autorità di uno stato o le alte dignità ecclesiastiche (re, papi,

Anteprima della Tesi di Francesco Gamberoni

Anteprima della tesi: Sigillografia e sfragistica ligure medievale: indagini e proposte, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Gamberoni Contatta »

Composta da 336 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1251 click dal 22/01/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.