Benessere organizzativo e progettazione ergonomica: il caso del Comune di Anzio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Grandis e Negro 6 sostengono che una nuova cultura delle risorse umane si impone. I pilastri portanti di tale cultura sono costituiti dalla riscoperta della soggettività, dal recupero dell’ emozionalità, dalla riconsiderazione degli aspetti “invisibili” dell’organizzazione. La soggettività come criterio da adottare per affrontare il problema della motivazione, fattore non più ascrivibile unicamente ad iniziative provenienti dal vertice (un tempo ritenuto la one best-way per il raggiungimento degli obiettivi organizzativi 7 ), e quindi sempre meno prevedibile; l’emozionalità, dimensione in passato allontanata perché ritenuta superflua e poco gestibile ed oggi felicemente recuperata; infine gli aspetti invisibili di un’organizzazione, il “sottobosco umorale” di dinamiche impersonali, alleanze ufficiose, scostanti disposizioni d’animo, disagi latenti che mostrano le logiche razionali come parti rilevanti solo superficialmente. Ne consegue che la nuova cultura organizzativa dovrebbe concentrarsi sul ben-essere degli uomini all’interno di un contesto lavorativo 8 : ben-essere come positivo interfacciamento tra la persona e l’organizzazione, come modalità suscitatrice di potenzialità capaci di gestire una buona navigazione su quell’oceano a volte infido e con i fondali così incerti. Ben-essere come investimento sulle sole risorse “certe”, le donne e gli uomini di un’organizzazione, e come risposta a una vecchia cultura del lavoro, fatta più di controllo e di diffidenza che non di 6 R.Grandis, G.Negro, L’organizzazione del ben-essere: logiche, principi e modello applicativo, Cantieri di Innovazione - Benessere organizzativo, Dipartimento della Funzione Pubblica, Roma, 2003, p.2. 7 M. Gareth, Images - La metafora dell’organizzazione, FrancoAngeli, Milano, 2003. 8 R.Grandis, G.Negro, op.cit, p.2.

Anteprima della Tesi di Alessia Marzolini

Anteprima della tesi: Benessere organizzativo e progettazione ergonomica: il caso del Comune di Anzio, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Alessia Marzolini Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8696 click dal 22/01/2007.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.