Skip to content

Mademoiselle Françoise Raucourt prima attrice della Comédie-Française e della Compagnia Imperiale e Reale a Parma (1807-1813)

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
16 parmigiani fu sicuramente la Madonna del San Girolamo del Correggio, a nulla valse il tentativo di trattenerlo offrendo agli agenti dell’esercito un milione, Bonaparte volle a tutti i costi prendere con se il capolavoro, rimasto a Parigi fino al 1816. Il ducato non riuscì a soddisfare le richieste dell’esercito francese così imponenti, previste dall’armistizio, per quello che riguardava bestiame e granaglie, fu corrisposto l’equivalente in denaro e ne conseguì un forte indebitamento delle casse ducali. I versamenti furono effettuati agli amministratori dell’armata in Italia, i sudditi contribuirono sia in denaro, sia in argento fuso, dimostrando solidarietà al duca e alla corte. Don Ferdinando s’interessò molto alla condizione della trattativa, tessendo una fitta ragnatela di relazione con ministri e ambasciatori, ma di fatto senza successo, il duca riuscì solo a conservare la sovranità grazie all’intermediazione spagnola, ma in realtà si trattava di una reggenza apparente 21 . Non riuscendo a rispettare gli articoli del trattato, le armate francesi entrarono a Parma il 20 giugno del 1796. Nuove trattative furono concluse a Parigi il 5 novembre, in cui si stabilì il libero passaggio dell’esercito francese sui territori del ducato e fu concesso l’immunità di dazio sulle merci che dalla città venivano esportate in Francia. Il trattato di pace definitivo contava 18 articoli, fu sottoscritto tra da Carlo Lacroix, dal conte Politi 22 e da don Luigi Bolla per il duca. La situazione cambiò di nuovo assetto nel 1799, quando la Francia perse la Repubblica Cisalpina per mano dell’alleanza tra Austria e Russia. Gli ufficiali dell’esercito repubblicano si rifugiarono dal duca che cercò in ogni modo di mantenersi neutrale di fronte agli 21 MARIASTELLA CARPI (a cura di), 1796: Napoleone a Parma, cit., p. 32. 22 Pier Luigi Politi, nacque a Parma nel 1745, dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza, divenne uno dei giuristi più stimati del ducato sotto la reggenza del ministro Du Tillot. Entrò in magistratura, dove ottenne brillanti risultati, pur con qualche diverbio col duca Ferdinando. Nel 1797 tornò in Francia per perorare nuovamente la causa del vecchio duca, cosa che non fu gradita a Napoleone. Fu governatore di Parma dal 1799 al 1800. Concluse la sua carriera con la carica di presidente della sezione giudiziaria della reggenza provvisoria per Maria Luigia nel 1814.
Anteprima della tesi: Mademoiselle Françoise Raucourt prima attrice della Comédie-Française e della Compagnia Imperiale e Reale a Parma (1807-1813), Pagina 14

Preview dalla tesi:

Mademoiselle Françoise Raucourt prima attrice della Comédie-Française e della Compagnia Imperiale e Reale a Parma (1807-1813)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Dattaro
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Discipline dell'Arte, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Giovanni Azzaroni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 252

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

biografia attrice
comedié-française
compagnie francesi
françoise raucourt
parma
raucourt
teatro
teatro carignano
teatro della canobbiana
teatro ducale
teatro imperiale
teatro ottocento

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi