Il ruolo delle Associazioni Ambientaliste nel monitoraggio ambientale. Le acque di balneazione: il caso “Goletta Verde”.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE L’ oggetto della tesi è la discussione del ruolo delle Associazioni Ambientaliste nel campo del monitoraggio ambientale, riportando, come caso specifico, quello di Legambiente ed in particolare la campagna di monitoraggio compiuta da “Goletta Verde” relativamente allo stato di qualità delle acque destinate alla balneazione. La tesi è articolata in 5 capitoli: Nel CAPITOLO 1° si accenna all’articolazione della normativa italiana in tema acque richiamando il d.lgs. 152/99 sulla tutela delle acque dall'inquinamento e il D.P.R. n. 470/82 sulla qualità delle acque di balneazione. Il CAPITOLO 2° è dedicato agli ambienti costieri, al problema dell’inquinamento delle coste italiane con le relative linee di intervento e quindi l’istituzione di aree marine protette. In riferimento alla classificazione delle acque marine costiere si analizza l'indice CAM, un algoritmo la cui finalità è quella di fornire un giudizio sulla qualità delle acque. Il CAPITOLO 3° descrive la nascita, la storia, il ruolo delle Associazioni Ambientaliste operanti in Italia: Greenpeace, WWF, FAI, Altritalia, Marevivo, Pro Natura, TrattoBlu, Ambiente e lavoro. Nel CAPITOLO 4° si esamina nello specifico un’ulteriore associazione: Legambiente e la sua campagna estiva “Goletta Verde”. Il CAPITOLO 5° riguarda un’elaborazione dei dati disponibili, risultati dalle analisi dei prelievi compiuti dai tecnici di Goletta Verde. III

Anteprima della Tesi di Stefania Testa

Anteprima della tesi: Il ruolo delle Associazioni Ambientaliste nel monitoraggio ambientale. Le acque di balneazione: il caso “Goletta Verde”., Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Stefania Testa Contatta »

Composta da 326 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1256 click dal 22/01/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.