Skip to content

Cogito tacito e cogito parlato nella filosofia di Maurice Merleau-Ponty

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
12 Tutto ciò a conferma di uno studio approfondito della filosofia husserliana che Merleau-Ponty intraprenderà in maniera feconda e decisiva soltanto dal 1938 11 , successivamente alla stesura definitiva de La struttura del comportamento. Infatti, nel gennaio 1939 viene pubblicato un numero speciale della «Revue internationale de philosophie» 12 , totalmente dedicato alla figura di Edmund Husserl, scomparso il 27 aprile 1938, numero di cui Merleau-Ponty prende visione e che gli fornisce evidentemente diversi spunti e stimoli di ricerca. Qualche mese più tardi, riesce a recarsi presso l’archivio Husserl di Lovanio, in Belgio 13 : qui ha l’occasione di leggere le parti ancora inedite della Krisis 14 , e soprattutto un manoscritto che si rivelerà più tardi molto importante ai fini della ricerca merleaupontiana 15 . Risulta però evidente sin da La struttura del comportamento l’intento di fondo che il suo autore vuole perseguire. Le tematiche affrontate sono infatti legate 11 A questo proposito ci rifacciamo alla tesi formulata nel primo capitolo di Theodore F. Geraets, op. cit., in cui l’autore sostiene appunto che Merleau-Ponty abbia preso realmente conoscenza dei problemi e dei temi sollevati da Husserl solo in un secondo momento rispetto alla pubblicazione de La struttura del comportamento. Ciò contribuirebbe a mettere in crisi il tradizionale accostamento delle prime due grandi opere merleaupontiane, che vedrebbe la Fenomenologia della percezione come una sorta di naturale sviluppo dei temi affrontati nell’opera precedente. Questa è, ad esempio, la tesi di A. de Waelhens nel suo Une philosophie de l’ambiguïté. L’existentialisme de Maurice Merleau-Ponty, Publication Universitaires de Louvain, Lovanio 1951. 12 Si tratta del numero 2 del 15 gennaio 1939, all’interno del quale viene pubblicato, a cura di Eugen Fink, un inedito di Husserl dal titolo Die Frage nach dem Ursprung der Geometrie als intentional-historisches Problem, pp. 203-225, tr. it. di E. Filippini in E. Husserl, La crisi delle scienze europee e la fenomenologia trascendentale, Il Saggiatore, Milano 1961, 1997, pp. 380-405. 13 Cfr. in proposito H. L. Van Breda, Merleau-Ponty et les Archives Husserl à Louvain, in «Revue de Métaphysique et de Morale», n. 67, 1962, pp. 410-430. 14 E. Husserl, Die Krisis der europäischen Wissenschaften und die transzendentale Phänomenologie, Husserliana VI, a cura di M. Biemel, Martinus Nijhoff, Den Haag 1959, tr. it. di E. Filippini, La crisi delle scienze europee e la fenomenologia trascendentale, Il Saggiatore, Milano 1961, 1997. 15 Si tratta della «Umsturz der kopernikanischen Lehre in der gewönlichen weltanschaulichen Interpretation. Die Ur-Arche Erde bewegt sich nicht. Grundlegende Untersuchungen zum phänomenologischen Ursprung der Körperlichkeit, der Raumlichkeit, der Natur im ersten naturwissenschaftlichen Sinne», inedito datato 7-9 maggio 1934, D17, in Philosophical essays in memory of E. Husserl, a cura di M. Farber, Harvard University Press, Cambridge 1940, pp. 307-325, tr. it. Di G. D. Neri, Rovesciamento della dottrina copernicana nell’interpretazione della corrente visione del mondo, in «Aut Aut», n. 245, 1991, pp. 3-18. Merleau-Ponty se ne occuperà diffusamente ad esempio nel corso del 1959/1960 tenuto al Collège de France, il cui riassunto è stato pubblicato in M. Merleau-Ponty, Résumés de cours. Collège de France 1952-1960, Gallimard, Paris 1968. tr. it. di M. Carbone, Linguaggio, storia, natura. Corsi al Collège de France 1952-1961, Bompiani, Milano 1995, pp. 117-123.
Anteprima della tesi: Cogito tacito e cogito parlato nella filosofia di Maurice Merleau-Ponty, Pagina 10

Indice dalla tesi:

Cogito tacito e cogito parlato nella filosofia di Maurice Merleau-Ponty

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Filosi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Carmine Di Martino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 147

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

carne
cartesio
chiasma
cogito
collège
corpo
descartes
espressione
fenomenologia
grezzo
husserl
intreccio
invisibile
linguaggio
linguistica
logos
parola
verticale
visibile

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi