Correzioni GPS differenziali tramite internet, prime prove in Friuli Venezia Giulia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Correzioni differenziali GPS tramite Internet: prime prove in Friuli Venezia – Giulia 6 - i metodi di posizionamento relativo e differenziale, se non avvengono mediante l’appoggio di stazioni permanenti, richiedono la disponibilità contemporanea di due ricevitori e di due squadre di operatori da disporre su due punti. - una stazione GPS richiede una visibilità molto buona dei satelliti, ovvero richiede l’assenza di ostacoli fisici al di sopra dell’antenna in un cono visuale ad asse verticale con angolo al vertice di 150° circa (15 – 20° al di sopra dell’orizzontale). - il costo dell’ attrezzatura è ancora piuttosto elevato, anche se la presenza di una concorrenza sempre maggiore ha portato ad un graduale ribasso dei prezzi nel tempo. - la strumentazione è sensibile ai campi elettromagnetici, alle interferenze ionosferiche e troposferiche dovute alla presenza di elettroni negli strati dell’ aria vicini alla terra. In ogni caso, il sistema non potrà mai soppiantare del tutto i metodi di rilevamento classici, sempre insostituibili quando la ricezione dei satelliti sia impedita da ostacoli fisici (si pensi alle città, alle zone ricche di vegetazione, alle strette valli montane…). Il futuro è quindi sicuramente nell’ integrazione tra GPS e topografia classica. Integrazione peraltro perfettamente realizzabile, anche se richiederà un’ evoluzione del grado di preparazione teorica dei tecnici, che dovranno essere in possesso di conoscenze geodetiche più approfondite che in passato. 1.2 Campi di applicazione del GPS Il GPS trova attualmente largo uso in molti settori, dal trasporto pubblico ai mezzi di soccorso, ai mezzi di consegna a domicilio e porta valori, permette inoltre l’atterraggio completamente assistito ad un aereo, che in questo modo può orientarsi anche in condizioni di maltempo, ed è utilizzato per l’esplorazione di zone sconosciute, oppure per la determinazione delle piattaforme off- shore e della posizione di mezzi navali o terrestri. Attualmente si fa largo uso del GPS anche nella navigazione assistita di un veicolo dotato di computer di bordo e cartografia elettronica delle arterie stradali. Per scopi topografici, il GPS viene utilizzato per determinare con elevata precisione la posizione di punti sulla superficie terrestre. Per situazioni ambientali di emergenza, viene utilizzato per il controllo continuo degli spostamenti di piccola entità, o per verificare l’andamento delle correnti marine e delle maree. Gli sviluppi futuri di questa tecnologia portano ad avere una navigazione completamente automatica, integrata con altre tipologie di sensori, e grazie inoltre alla futura miniaturizzazione dei sistemi, il GPS potrà essere inserito in spazi di dimensioni sempre minori, trovando quindi un utilizzo sempre più a larga scala. Recentemente, l’installazione di una rete di stazioni permanenti di coordinate note con ottima precisione che effettuano continuamente misure di distanza (pseudorange) ha permesso la produzione di una notevole quantità di dati che, gestiti da un centro di controllo computerizzato, consentono di effettuare misure dette in “Virtual Reference Station” (VRS) e “Multi Reference Station” (MRS). Con l’avvento di questi sistemi innovativi si riesce ad operare con notevole precisione anche a distanze elevate tra stazione permanente e ricevitore, attenuando le cause d’errore che si manifestavano per baseline eccessivamente lunghe.

Anteprima della Tesi di Mario Genero

Anteprima della tesi: Correzioni GPS differenziali tramite internet, prime prove in Friuli Venezia Giulia, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Mario Genero Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2196 click dal 22/01/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.