Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pubblicità mitica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 1.1.1 La pubblicità in Italia Le origini della pubblicità risalgono a migliaia d’anni fa. Uno dei primi metodi fu quello delle insegne, in genere appariscenti segni dipinti sulle pareti d’edifici, di cui furono stati scoperti numerosi esempi nelle rovine dell'antica Roma e di Pompei. La prima forma di pubblicità su carta apparve, naturalmente, solo con l'invenzione della macchina da stampa. Il primo marchio di fabbrica risale al XVI secolo, quando i commercianti e i membri delle corporazioni affissero fuori dai propri negozi dei simboli di riconoscimento (tra i simboli più conosciuti giunti fino ai giorni nostri quelli del barbiere e del banco dei pegni). Alla fine del XIX secolo l'Italia era ancora un paese prevalentemente ad economia agricola, con una situazione di povertà molto diffusa e con enormi differenze socio-economico tra il Nord e il Sud del paese ed un’alta percentuale di analfabetismo. Agli inizi la pubblicità era fatta principalmente con solo testi e disegni, anche se erano molto pochi coloro che potevano leggere i giornali, e la pubblicità era molto semplice ed immediata. Nell’Ottocento il messaggio pubblicitario apparve sempre più frequentemente nei giornali; e ad affiancare questo s’impose all’attenzione il manifesto, oggi ancora icona della pubblicità. La resa di stampa dei quotidiani era scarsa: annunci realizzati grezzamente e confinati in apposite pagine senza colore. Il manifesto s’impone come mezzo primario di comunicazione di massa. Nasce il Direct Marketing, ovvero il sistema con cui s’inviano comunicazioni a degli indirizzi selezionati divisi in categorie. In questo periodo ha inizio una nuova era nella storia della pubblicità: se prima i prodotti d’uso domestico come zucchero, sapone, riso, burro, latte, fagioli e dolci erano venduti a peso prelevandoli da ampi recipienti, nel 1880 i produttori americani di sapone introdussero sul mercato prodotti

Anteprima della Tesi di Eleonora Usai

Anteprima della tesi: La pubblicità mitica, Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Eleonora Usai Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2721 click dal 23/01/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.