Skip to content

Il bullismo adolescenziale. Uno studio condotto nel sulcis iglesiente

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
12 Le radici dell’autonomia relazionale sono lontane nel tempo. E’ comunemente accettato che la “nascita psicologica” personale avviene nel momento in cui l’individuo attua un processo di “separazione-individuazione” dalla madre (Mahler, Pine, Bergman, 1975). Secondo Blos (1991, 1996) con l’adolescenza avviene una “seconda individuazione” che sfocia in una nuova nascita psicologica: nella prima, l’avvento di un’esistenza personale era il prodotto della distinzione tra sé e la madre e il risultato era la capacità di stare da solo, ora è un’autonomia comportamentale, affettiva e cognitiva dalla famiglia e il risultato è la volontà deliberata di scegliere da solo il corso della propria esistenza. Il difficile compito cui è posto di fronte lo porta a confrontarsi con dimensioni fra loro ambivalenti quali la continuità e il cambiamento, considerando contemporaneamente le trasformazioni intrapsichiche, i cambiamenti fisiologici e quelli sociali che lo coinvolgono e lo mettono alla prova. Gislon (1993) descrive l’adolescenza come fase di passaggio (dall’età infantile a quella adulta) di evoluzione (delle funzioni dell’Io e delle componenti del Sé) e di sospensione (fra rinvio e attesa, certezza e desiderio). Tale situazione di incertezza provata e vissuta è resa ancora più complessa dalle nuove capacità cognitive che vengono a caratterizzare lo spazio mentale dell’adolescente, capacità che devono essere lette nel loro stretto legame con il lavoro di emancipazione ed evoluzione affettiva, emotiva e psicologica che si sta compiendo. La maturazione del sistema nervoso, consente, nell’adolescenza, di sviluppare le capacità di andare oltre i fatti concreti, elaborando ipotesi e teorie sulla realtà, al di là di quella che si vive personalmente. Tale capacità, che permette di assumere una posizione più distanziata e critica nei confronti di se stessi e degli altri, non sempre viene vissuta come un’acquisizione positiva. Quando si comincia ad avere consapevolezza dei propri e degli altrui sentimenti, il mondo sembra improvvisamente più complicato e ambiguo e le ondate di pensieri e sentimenti che incombono, possono sopraffare la personale capacità di affrontarli. Per questo, a volte, si sente il bisogno di allontanarsi dal mondo sociale (ritirandosi in se stessi) o dalle riflessioni in generale (scegliendo attività, magari considerate superficiali, ma che consentono di non pensare). Il cambiamento di atteggiamento nei confronti della realtà, permette una nuova consapevolezza del proprio sè che risulta però diviso in un Sè reale, costituito dai sentimenti più intimi e dalle idee personali da tenere segreti, e un Sè apparente, composto dalle caratteristiche da mostrare agli altri. Questo darà un senso di precarietà e vaghezza al proprio senso di identità che si risolverà solo con la fine dell’adolescenza.
Anteprima della tesi: Il bullismo adolescenziale. Uno studio condotto nel sulcis iglesiente, Pagina 8

Indice dalla tesi:

Il bullismo adolescenziale. Uno studio condotto nel sulcis iglesiente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Diana Sotgiu
Tipo: Tesi di Laurea
Anno: 2005-06
Università: Università degli Studi di Cagliari
Facoltà: Scienze della Formazione
Corso: Psicologia
Relatore: FrancoMarini
Lingua: Italiano
Num. pagine: 141

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adolescenza
adolescenziali
bullismo
sulcis iglesiente

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi