La repressione dei crimini di guerra: i tribunali ad hoc dell'ex Jugoslavia e del Ruanda

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Pertanto si è scelto di stabilire il diritto applicabile in un trattato tra le Potenze, evitando di lasciare che fosse poi il Tribunale a “interpretare” le norme in questione. Questa impostazione emerge con chiarezza anche dalla sentenza del 1° ottobre 1946, con la quale il Tribunale ha richiamato l’art. 6 dello Statuto. La sentenza del Tribunale di Norimberga ha, inoltre, provveduto ad ampliare l’elencazione “aperta” che l’art. 6 lettera b) aveva predisposto richiamando talaltro due testi convenzionali vigenti, vale a dire la Convenzione di Ginevra e la Convenzione dell’Aja del 1907 14 . Le statuizioni del Tribunale Militare Internazionale di Norimberga disegnano con contorni molto nitidi e con affermazioni alquanto nette la categorie dei crimini di guerra, affermando la piena competenza materiale del Tribunale stesso, dal momento che le norme richiamate, erano così basilari da potere essere considerate già dal 1939 come “riconosciute da tutte le nazioni civili”. D’altra parte, la categoria dei crimini di guerra è apparsa, tra quelle elaborate nell’ art. 6 dello Statuto del Tribunale, la meno controversa. Il giudicato del Tribunale non si pone, come creatore di diritto nuovo, non innova, non stabilisce nuovi confini, nuovi parametri per la categoria dei crimini di guerra. Afferma, invece, esplicitamente di accogliere nozioni e norme che già appartenevano al diritto di guerra. I risultati del processo di Norimberga sono, poi confluiti in una grande quantità di sentenze, che hanno dato un rilevante contributo al formarsi di una giurisprudenza sui crimini dell’individuo nel diritto internazionale. Tutto ciò ha dato vita ad un processo di graduale specificazione e consolidamento di principi e norme, facendo si che gli Stati e le 14 DINSTEIN, War, Aggression and Self – Defence, Cambrige, 1994, p. 108.

Anteprima della Tesi di Denis Bosco

Anteprima della tesi: La repressione dei crimini di guerra: i tribunali ad hoc dell'ex Jugoslavia e del Ruanda, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Denis Bosco Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4790 click dal 30/01/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.