Skip to content

Evaluation de la durabilité des exploitations laitières dans le gouvernorat de Nabeul

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
17 L’élevage bovin est dans sa grande majorité un élevage sédentaire plus ou moins intégré à de petites exploitations agricoles. La majorité du cheptel bovin est toujours dans les mains de petits exploitants. Cette catégorie est difficile à définir avec précision, la superficie exploitée étant un mauvais critère dans des conditions du climat et de sols très diverses, mais elle présente, selon Auriol (1989), quelques caractéristiques communes à tous: (Ben Ammar, 2002). √- Le travail est fourni essentiellement par la famille √- L’objectif principal est d’assurer la subsistance de la famille √- Les éleveurs disposent de peu de capital et encore moins de liquidités et ils n’ont pas accès aux crédits, en plus de leur niveau d’éducation très bas √- Les agriculteurs ont peu ou pas de contacts avec les services de vulgarisation et ont peu de confiance en eux et ils sont isolés: les groupements de producteurs sont peu développés. I-3-3 Indicateurs et critères de la production laitière La gestion d’un troupeau de vaches laitières permet d’apprécier la rentabilité de la production laitière à travers une série de facteurs qui la conditionne. Pour envisager ces facteurs, un ensemble de critères et de paramètres est mis à niveau. * La production initiale La production initiale est représentée par la moyenne des quantités de lait produites au cours de la période colostrale. Journet et Poutous, (1978) ont démontré que la production initiale (Pi) explique 70% des variances totales des paramètres de début du cycle mais 43% seulement de la production de la treizième semaine de lactation. * La production maximale journalière La production maximale journalière est la valeur la plus élevée observée des moyennes journalières mobiles des quantités de lait produites au cours de trois jours consécutifs. La moyenne mobile d’un jour «j» étant la moyenne de la moyenne de production de jour «j-1» et «j+1» notée PM, alors que PM’ est la valeur la plus élevée des moyennes calculées sur 7 jours des différentes semaines de lactation. Decaen et al. (1970) ont démontré que PM et PM’ sont extrêmement liés et la corrélation est estimée à 0.995. * La production laitière totale La production laitière totale est la quantité de lait produite par le troupeau durant une campagne. Elle dépend du nombre de vaches, de la race, des conditions d’élevage et de la conduite du troupeau. La production totale est calculée à partir des résultats des contrôles laitiers par la formule suivante: ∑ = = K j PbjPLT 1 PDF créé avec la version d'essai pdfFactory www.gs2i.fr/fineprint/pdffactory.htm
Anteprima della tesi: Evaluation de la durabilité des exploitations laitières dans le gouvernorat de Nabeul, Pagina 6

Indice dalla tesi:

Evaluation de la durabilité des exploitations laitières dans le gouvernorat de Nabeul

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Naceur M'hamdi
  Tipo: International thesis/dissertation
  Anno: -
  Università: Institut Supérieur Agronomique de Chott mariem Sousse Tunisia
  Corso: Production animale
  Relatore: MohamedBen Hamouda
  Lingua: Francese
  Num. pagine: 95

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

assessment
dairy farms
durability
idea diagnostic method
idea method
nabeul

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi