Le NTIC nella pianificazione partecipata. Applicazione di un metodo di Foresight alla pianificazione: progetto AlpTransit e regione insubrica.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione III e comunque non esclusivamente per dei motivi di principio o di eticità, ma piuttosto per la sua influenza innegabile sulla efficienza ed efficacia dei risultati del progetto in discussione. Ciò è stato sviluppato all’interno di nuovi approcci partecipativi nati negli ultimi anni in risposta alla crisi generalizzata della pianificazione territoriale e all’esigenza, sentita sia nel contesto europeo che internazionale, della adozione dei principi di sostenibilità e dell’integrazione tra diversi strumenti. Una possibile chiave di apertura che tenda ad una pianificazione partecipata può essere rappresentata dai moderni strumenti informatici, che annullano, per definizione, le distanze fisiche e rompono schemi gerarchici che spesso irrigidiscono o impediscono il confronto aperto e costruttivo fra le parti. In numerosi ambiti si denotano d’altra parte importanti carenze sia dal punto di vista della strutturazione dei processi che da quello degli strumenti disponibili per favorire e gestire in modo proficuo l’elaborazione della informazione, che costituisce la base di ogni processo realmente partecipato. In questo contesto, l’esigenza di disporre di nuovi strumenti che permettano di dipanare l’intricata matassa degli effetti e delle situazioni che potrebbero caratterizzare la situazione futura diventa cruciale, soprattutto in processi che vedano coinvolti l’attore pubblico come responsabile del processo. Ciò per permettere, da un lato, una effettiva facilitazione dell’atto pianificatorio, che tenda verso meccanismi di presa di decisione più informati, strutturati in modo migliore, capaci di elaborare in maniera appropriata l’informazione e quindi in definitiva più efficaci ed efficienti, e, dall’altro, per rendere l’intero processo realmente esplicito e trasparente in tutte le sue fasi, così da tendere verso una sua effettiva democratizzazione. In definitiva il presente lavoro di Tesi di Laurea intende offrire un contributo relativamente a tali importanti tematiche, affrontando sia da un punto di vista teorico che metodologico ed operativo gli importanti aspetti legati alla pianificazione partecipata e alla sua integrazione con le Nuove Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (NTIC). La trattazione teorica ripercorre rapidamente quelli che sono i caratteri principali della crisi della pianificazione territoriale, ponendo l’accento sui fattori che ne stanno alla base ed evidenziando le possibili risposte integrate nei nuovi paradigmi della

Anteprima della Tesi di Moreno Baruffini

Anteprima della tesi: Le NTIC nella pianificazione partecipata. Applicazione di un metodo di Foresight alla pianificazione: progetto AlpTransit e regione insubrica., Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Moreno Baruffini Contatta »

Composta da 572 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 792 click dal 09/02/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile solo in CD-ROM.