La società multiculturale: comprendere l'altro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

una realtà autonoma, indipendente dall’azione dei soggetti, la quale produrrebbe soltanto variazioni secondarie e superficiali. Inoltre, dal punto di vista delle metodologie della ricerca, si propone di collocare su un continuum e di misurare con strumenti standardizzati, come il questionario, le differenze rilevate fra società diverse. La psicologia culturale è molto interessata agli artefatti, perché pensa che la conoscenza non sia confinata nella mente individuale, ma sia distribuita tra persone, e tra esse e alcuni tipi di elementi che stanno nell’ambiente. Nell’intero corso della loro vita, dalle comunicazioni madre-bambino all’acquisizione del linguaggio, dall’apprendimento scolastico all’acquisizione di competenze specifiche, le persone dipendono le une dalle altre e dagli strumenti che usano per interagire nell’ambiente. Il linguaggio, ad esempio, è un sistema di mediazione culturale delle funzioni cognitive, perché consente ai soggetti di agire in modo culturalmente appropriato ed efficace. La concezione di una conoscenza distribuita tra persone, e tra persone e artefatti, è una caratteristica distintiva della prospettiva culturale, che vede le persone non come individui isolati ma come membri attivi e consapevoli di società umane. La psicologia culturale guarda al contesto, sociale e fisico, e all'interno di esso colloca l'individuo, non viceversa. 2. Caratteri della cultura 2.1. Cultura come apprendimento Cristoforo Colombo, navigando verso nuove terre, possedeva alle spalle una tradizione che lo “attrezzava” all’esplorazione, dotandolo di adeguate mappe sia mentali che fisiche. Nel viaggio in territori inesplorati, i suoi occhi e la sua mente, formati sulle mappe ricevute, non potevano fare a meno di registrare, in qualche faticoso modo, le novità. Nella realtà, siamo continuamente costretti ad usare la rete di senso che la nostra cultura ci ha dato e nello stesso tempo a trascenderla, reinterpretarla, adattarla alla realtà che ci sta davanti. Il peggior torto che si

Anteprima della Tesi di Donatella Flaiani

Anteprima della tesi: La società multiculturale: comprendere l'altro, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Donatella Flaiani Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 25314 click dal 12/02/2007.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.