Le politiche del lavoro in un'ottica di genere

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

21 2. L’integrazione delle pari opportunità nelle politiche europee Dalla metà degli anni ’90, grazie agli stimoli derivanti dalle conferenze internazionali e alle rinnovate pressioni dei gruppi di interesse femminili, si assiste ad una svolta e la politica di parità entra in modo stabile nell’agenda politica dell’Unione, e di riflesso degli Stati membri, fino ad ottenere una solida base giuridica con il Trattato di Amsterdam. 2.1. Da Pechino a Dublino Un altro tassello verso la SEO è rappresentato dall’adozione del gender mainstreaming come risultato scaturito dalla IV Conferenza mondiale delle Nazioni Unite sulle donne (1995). Nella Piattaforma d’Azione (Platform for Action) adottata a Pechino si riconoscono due principi base, empowerment e mainstreaming, che permettono un salto di qualità a livello concettuale nella politica di genere “rimpiazzando” le parole chiave fino a quel momento, e cioè discriminazione e pari opportunità. La disuguaglianza di genere ostacola lo sviluppo dal momento che, assegnando ruoli predeterminati senza valutare le effettive competenze o le aspirazioni dei singoli, “sperpera il capitale umano facendo un uso inefficiente delle capacità individuali” [UNFPA, 2005, p. 1]. L’empowerment femminile (ovvero attribuire alle donne responsabilità e potere, valorizzare le loro abilità e competenze e migliorare la loro condizione sociale, perché possano partecipare attivamente al mondo economico, sociale e politico), oltre ad essere un valore ed un fine in sé, va a vantaggio dell’intera collettività, in quanto motore propulsore per realizzare appieno le potenzialità dello sviluppo economico, politico e sociale. Il secondo punto fondamentale è l’importanza di introdurre una dimensione di genere “nella corrente principale” del policy making, perché nessuna decisione politica costituisce un processo neutrale, anzi qualsiasi intervento pubblico agisce

Anteprima della Tesi di Michela Benini

Anteprima della tesi: Le politiche del lavoro in un'ottica di genere, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Michela Benini Contatta »

Composta da 249 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5759 click dal 13/02/2007.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.