Skip to content

The Institutional Communication of the European Union

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Those involved in drawing up the «Constitution» believe that the measures contained in it will increase democratic spirit, transparency and the powers of the European Union even though some of the new items introduced have turned out to be far more form and far less substance. In general, there should be a simplification of the procedures thereby becoming more comprehensible to the citizens, and a clearer division of the competences between the Union and the Member States and the various European institutions. As well, the democratic foundations which are at the basis of the Union are proclaimed (pluralism, liberty, rights of man, justice, state subject to the rule of law, solidarity and non-discrimination, etc.) and the process to strengthen the safeguarding of the fundamental rights of the citizens by inserting in the Constitution the Charter of Fundamental Rights 18 is begun thereby giving it legal effect. A closer association of national Parliaments in the Community decision-making processes was also foreseen according to an «early warning» mechanism which will took place respectively on 29 May and 1 June, 2005, the ratification process continues. Up to now, 15 countries have ratified the Constitution: Austria, Belgium, Cyprus, Estonia, Germany, Greece, Hungary, Italy, Latvia, Lithuania, Luxembourg, Malta, Slovakia, Slovenia and Spain. 18 The Charter of Fundamental Rights of the European Union proclaimed in Nice on 7 December, 2000, constitutes the synthesis of the values shared by the Member States of the European Union. Its finality is contained in the preamble: necessary to render more visible in a Charter and to reinforce the safeguarding of fundamental rights in light of the evolution of society, social progress, and scientific and technological developments». In Nice, the Presidents of the European Parliament, the council and the Commission signed the Charter for the three institutions. However, the Heads of State and Government reunited have decided not to include in the Treaty any reference to the Charter which means that even though it has political value (for the first time civil and political, economic and social are found in one document), the Charter has no binding juridical value. The Charter reinforces the certainty of rights with regards to the protection of fundamental rights which were once solely guaranteed by the Court of Justice and by art. 6 of the EU Treaty. It is made up of an introductory preamble and by 54 articles subdivided into 7 sections: dignity, liberty, equality, solidarity, citizenship, justice, general dispositions. In December 2001, the European Council met in Laeken, Belgium and decided to convocate a Convent regarding the future of Europe within the prospect of a future inter- governmental Conference. The Declaration of Laeken established that one of the main tasks of the Convent was to take a stand on the eventual integration of the Charter with European law. The Convent met for the first time on 28 February 2002 under the presidency of Valéry Giscard d'Estaing. On 18 July, 2003 the European Convent presented the treaty project that establishes a Constitution for Europe and where the Charter of Fundamental rights in integrally present from articles II-39 to II-46. If the Constitution project is approved, the insertion of the Charter of Fundamental Rights will render it binding in a juridical sense. 7
Anteprima della tesi: The Institutional Communication of the European Union, Pagina 9

Indice dalla tesi:

The Institutional Communication of the European Union

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Traduttore: Sara Ceccarelli
Tipo: Traduzione
Anno: 2005-06
Università: Università degli Studi di Perugia
Facoltà: Lettere e Filosofia
Corso: Scienze della Comunicazione
Relatore: FabioRaspadori
Lingua: Inglese
Num. pagine: 104

Questo documento è una traduzione dall'originale:

"La comunicazione istituzionale dell'Unione Europea"

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

communication
communication strategy
communication tools
communication white paper
democratic deficit
democratic legitimacy
eurobarometer
eurocitizens
europe direct
european commission
european public opinion
european public sphere
european union
feacp
habermas
information
information deficit
institutional
multilingualism
public sphere

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi