Vere bugie e false verità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Introduzione Per amore o per odio, perché siamo coraggiosi o vili, furbi o poco intelligenti, diciamo le bugie per una quantità di motivi molto ampia ed è difficile aspettarsi di sapere tutta la verità su di esse. Di questa facoltà umana tutti potrebbero a vario titolo dirsi esperti: per aver mentito, per aver subito le menzogne altrui o per aver sperimentato entrambe le cose. Le bugie sono come il sesso e nessuno al mondo può dire di non conoscere per via diretta o indiretta, le regole di questo gioco antico. Antico anche perché la menzogna è l’essenza stessa del peccato originale: il serpente disse ad Eva che se avesse mangiato la mela sarebbe diventata come Dio. Quasi incredibile che la prima bugia fu trasmessa oralmente proprio nel paradiso terrestre, cosa che le impresse un marchio di infamia forse esagerato (Schelotto, 1996). Bisogna riflettere sul fatto che di piccole e grandi bugie è intessuta la trama del vivere sociale. Ne troviamo traccia un po’ dappertutto: nella buona educazione, nei legami amorosi, nel commercio, nella lotta politica, nella medicina e nella religione. “E’ stata una serata veramente stupenda”. C’è forse qualcuno che non abbia pronunciato una frase simile anche dopo aver trascorso una serata incredibilmente noiosa?. Anche la parola “ti amo” suona stupenda alle orecchie degli innamorati eppure quando una storia si conclude è possibile sentirsi accusati di aver mentito per tutto il tempo della storia. Anche in politica ci sono fatti evidenti. Chi non ha in mente infiniti esempi di promesse non mantenute? Le bugie, come accennato, fanno ampiamente parte della nostra vita, motivo per cui dovrebbe esserci un clima di tolleranza nei loro confronti e

Anteprima della Tesi di Daniele Colombo

Anteprima della tesi: Vere bugie e false verità, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Daniele Colombo Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17330 click dal 15/02/2007.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.