''Othello'': dal testo shakespeariano all'immagine cinematografica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Capitolo 1 William Shakespeare e l’“Othello” “Accade molto di rado nella storia della letteratura che un onesto professionista di un’arte, il quale abbia acquisito un controllo perfetto del mezzo di cui si avvale e una disinvoltura magistrale nel manipolare le tecniche e le convenzioni del suo tempo, sia anche un genio universale fra i più alti, in possesso non solo di una grande perizia tecnica, ma anche di un’eccezionale abilità nel trasformare l’esperienza in linguaggio poetico e anche di una misteriosa intuitiva capacità di penetrare e capire la psicologia umana” 1 . William Shakespeare (1564-1616) probabilmente considerava se stesso come un semplice uomo di teatro che, dopo aver fatto l’attore, si era messo per caso a scrivere drammi, ma egli, oltre ad essere un esponente del teatro elisabettiano, era anche un poeta e un profondo conoscitore delle passioni umane. Per comprendere appieno il suo genio e la sua opera non si può prescindere da uno studio anche generale del periodo storico e dell’ambiente culturale e sociale del suo tempo, quella caleidoscopica Londra di fine Cinquecento, addensata intorno alla vecchia City e percorsa da vibrazioni e fierezze ‘nazionali’ (l’Inghilterra di Elisabetta aveva sventato le minacce della 1 David Daiches, Storia della letteratura inglese, Milano, Garzanti, 1983, vol. 1 p. 321.

Anteprima della Tesi di Manuela Corica

Anteprima della tesi: ''Othello'': dal testo shakespeariano all'immagine cinematografica, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Manuela Corica Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6356 click dal 19/02/2007.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.