La Valenza delle Compagnie Militari Private nelle Aree di Crisi e di Conflittualità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

“… si inaugurò un nuovo ordine internazionale, un sistema in cui gli Stati si riconoscono tra loro proprio e solo in quanto Stati, al di là della fede dei vari sovrani. Nasce la comunità internazionale più vicina a come la intendiamo oggi: laica ed aconfessionale. …” 2 L’ invenzione ( o la nascita) del concetto di Stato-nazione, dunque, è relativamente giovane nella storia dell’Umanità: tuttavia, esso pervade interamente il nostro modo di essere e di esistere: siamo classificati in base al nostro Stato di appartenenza, a cui a sua volta fanno capo – nella maggior parte dei casi – una lingua ed una religione ufficiale, delle leggi, dei diritti e dei doveri che ci appartengono e ai quali siamo sottoposti automaticamente, in quanto cittadini. L’ uomo moderno è cittadino: il più importante testo giuridico in tema di diritti umani ( “La Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo e del Cittadino” del 1789 [Déclaration des Droits de l'Homme et du Citoyen] ) utilizza entrambe le accezioni: i diritti fondamentali sanciti da questo documento appartengono sia all’ Uomo che al Cittadino, che esistono dunque su un livello di parità: l’ Uomo esiste in quanto Cittadino. Prima di quel preciso momento storico, dunque, sussistevano delle realtà istituzionali profondamente diverse e molto più complesse, con una moltitudine di attori intra ed interstatali, che operavano contro la sovranità delle autorità statali nascenti. La quasi totalità dei rapporti giuridici era di tipo privatistico, caratterizzato dalla totale assenza dei concetti di libertà negative e positive. Parliamo di poteri territoriali, caratterizzati da una spartizione verticale dell’ autorità regia, che lo delegava verso il basso a vassalli e valvassini, privandosi sia della sovranità interna che di quella esterna. In relazione a cio’, il monopolio della forza ,uno degli elementi cardine dell’ entità statale, non è dunque sempre stato accentrato e di tipo esclusivo: per secoli, è stato un potere decentrato, distribuito e, spesso in termini attuali, “privatizzato.” 2 Cutler, A. Claire. "Critical Reflections on the Westphalian Assumptions of International Law and Organization : A Crisis of Legitimacy". Review of International Studies 27: 133-150. (2001) 4

Anteprima della Tesi di Junio Valerio Palomba

Anteprima della tesi: La Valenza delle Compagnie Militari Private nelle Aree di Crisi e di Conflittualità, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Junio Valerio Palomba Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1234 click dal 22/02/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.