Skip to content

"Nel fango i vili intanto al suol conficco" - Vittorio Alfieri fra politica e letteratura

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 Risorgimento e in quelle di famigerato iniziatore del Nazionalismo; furente Anarchico e bieco reazionario; teorico di un liberalismo immanentistico e paladino della Rivoluzione; ardente repubblicano ma anche spalleggiatore della monarchia costituzionale; Uomo Nuovo e - aggiungiamo pure all’elenco costituitosi in quasi due secoli di critica – socialista utopistico. 20 celebre motto “volli, e volli sempre e fortissimamente volli” – l’Alfieri, insomma, a misura di fascismo (e il regime, d’altra parte, non si limiterà al salasso ideologico – fosse poi quell’ideologia effettivamente ‘sua’ o meno – ricordandosi anche concretamente di lui, con la fondazione, nel 1937, del Centro Nazionale di Studi Alfieriani, ad Asti); e dall’altra – rovescio (ideologico) della medaglia – l’Alfieri “odiator de’ tiranni”, lettura attualizzata in funzione del presente, vieppiù carica di valenze politiche proprio per chi, sull’altra sponda, il regime combatte: Gobetti, Calosso, Debenedetti (per i primi due cfr. nota succ.; per G. DEBENEDETTI si veda il volume Vocazione di Vittorio Alfieri, Roma, Editori Riuniti, 1977, raccolta di saggi risalenti al 1943 e al 1944, in cui Alfieri diviene un vero e proprio rifugio ideale, una nourriture alla speranza libertaria) 20 L’immagine risorgimentale del Nostro è una fiamma alimentata da Vincenzo Gioberti, (Studi filologici, 1867; Pensieri e giudizi sulla letteratura italiana e straniera, 1887), Giuseppe Mazzini (Del dramma storico, 1830; ora rist. in Scritti letterari editi ed inediti, ed. naz., Imola, Galeati, 1906), e Carlo Cattaneo, oltreché da F. DE SANCTIS nella sua Storia della letteratura italiana e in Teoria e storia della letteratura (opere entrambe rist. a cura di B. Croce, Bari, Laterza, risp. 1912 e 1926) e dal Carducci. Esaminano il nazionalismo alfieriano invece, i saggi di G. MEGARO, Vittorio Alfieri, Forerunner of Italian Nationalism, NY, Columbia University Press, 1930; e A. PASSERIN D’ENTRÈVES, Il Patriottismo dell’Alfieri, in Dante politico e altri saggi, Torino, Einaudi, 1955. L’anarchia, e, per contro, il conservatorismo sono indagati rispettivamente da U. CALOSSO, L’anarchia di Vittorio Alfieri, Bari, Laterza, 1949 2 (1924 1 ); e N. SAPEGNO, Alfieri politico, cit. Una affermazione dei princìpi del liberalismo politico nell’opera dell’Alfieri è scorta da P. GOBETTI, La filosofia politica di Vittorio Alfieri, Pinerolo, Pittavino, 1923 (rist. col titolo L’uomo Alfieri, Milano, Feltrinelli, 1950) e Risorgimento senza eroi, Torino, Edizioni del Baretti, 1926 (entrambe le opere adesso in Opere complete di Piero Gobetti, vol. II, Scritti storici, letterari e filosofici, Torino, Einaudi, 1991); mentre a porre in rilievo l’accento rivoluzionario del suo pensiero è L. SALVATORELLI, in Il pensiero politico italiano dal 1700 al 1870, Torino, Einaudi, 1959. Il passaggio da un giovanile radicalismo repubblicano al vagheggiamento di una monarchia costituzionale è posto in luce nei lavori di E. MASI, Il pensiero politico di Vittorio Alfieri, Ferrara, Barbèra, 1896, e G. MESTICA, La politica nell’opera letteraria di Vittorio Alfieri, in V. A., Prose scelte, Milano, Hoepli, 1898 (propendendo il Masi per il secondo termine, e il Mestica per il primo); mentre di “uomo nuovo” parla ancora F. DE SANCTIS, in Storia della letteratura italiana, cit. Per l’immagine di un Alfieri repubblicano, tra l’altro, si cfr., a titolo di curiosità (citiamo da A. DI BENEDETTO, La “Repubblica” di Vittorio Alfieri, cit.), un passo di un romanzo danese di fine ottocento, incentrato sulla figura del nostro tragico: “…sono repubblicano. [a parlare è proprio il personaggio Vittorio Alfieri] Desidero una repubblica oligarchica dove i geni troneggino sulla sedia curule e dove un re come questo Luigi XV […] faccia il lustrascarpe per gente come voi e come me” (S. SCHANDORPH, Poet og Junker, Poeta e giovin signore, Odense, Odense University Press, 1991, p. 8).
Anteprima della tesi: "Nel fango i vili intanto al suol conficco" - Vittorio Alfieri fra politica e letteratura, Pagina 10

Preview dalla tesi:

"Nel fango i vili intanto al suol conficco" - Vittorio Alfieri fra politica e letteratura

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Berti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Italianistica
  Relatore: Marino Biondi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 187

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alfieri
animo
asti
commedie
eroe
filippo
forte
furore
libertà
liberticida
mirra
nobile
politica
principe
saul
sentire
teatro
tirannide
tiranno
tragedie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi