Produzione di anticorpi monoclonali con scopi diagnostici in ambito veterinario ed alimentare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il legame antigene-anticorpo può ridurre o inattivare l’attività biologica dell’antigene – soprattutto se si tratta di una tossina. La stabilità del legame dipende principalmente dal grado di specificità dell’antigene nei confronti dell’anticorpo e dalla affinità di legame. La struttura della molecola anticorpale fu identificata da G. Edelman e R.Porter ai quali, per questa scoperta fu conferito il Premio Nobel nel 1972. Una molecola di anticorpo è costituita da un nucleo strutturale simmetrico composto da due catene “leggere” (L) non glicosilate identiche e due catene “pesanti” (H) glicosilate, identiche anch’esse. Figura 1 Schema anticorpo [9] Tutte queste catene sono tenute insieme sia da legami a idrogeno, che da ponti disolfuro (S-S) esattamente localizzati. In questo modo si può assicurare la stabilità della struttura anticorpale. Sia le catene leggere che quelle pesanti contengono una serie di unità omologhe di circa 110 aminoacidi che si ripiegano l’una indipendentemente dall’altra formando 2

Anteprima della Tesi di Donatella Marconi

Anteprima della tesi: Produzione di anticorpi monoclonali con scopi diagnostici in ambito veterinario ed alimentare, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze e Tecnologie

Autore: Donatella Marconi Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3402 click dal 27/02/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.