Il cane come co-terapeuta nell'autismo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 subordinate alle condizioni mediche del paziente. Le caratteristiche principali delle AAA sono dunque la mancanza di obiettivi specifici programmati, non vi è l’obbligo per gli operatori di raccogliere dati e informazioni durante le visite, queste ultime sono gestite con spontaneità e non hanno una durata prestabilita. Esempi di AAA possono essere costituiti da gruppi di volontari che, una volta al mese, si recano con i propri animali a far visita agli ospiti di un ospizio o ai bambini ricoverati in un ospedale per una lunga degenza. Le AAT sono invece interventi che hanno degli obiettivi specifici determinanti, in cui un animale che risponde a determinati requisiti è parte integrante del trattamento. Tale trattamento è eseguito da un professionista con esperienza specifica nel campo, nell’ambito dell’esercizio della propria professione. Le AAT hanno l’obiettivo di favorire il miglioramento delle funzioni fisiche, sociali, emotive e/o cognitive e sono effettuate in gruppi o individualmente. Questi tipi di processi sono documentati e valutati. Le caratteristiche principali delle AAT sono l’individuazione, la misurazione e la valutazione di obiettivi specifici per ogni destinatario dell’intervento. Un esempio di AAT può essere rappresentato dalle attività di recupero di soggetti con disabilità comportamentali e di sviluppo, condotte da uno psicoterapeuta che utilizza, al fine di migliorare le capacità di comunicazione e di relazione sociale dei pazienti, animali come i cani (Alessandrini, 1997).

Anteprima della Tesi di Letizia Galanzino

Anteprima della tesi: Il cane come co-terapeuta nell'autismo, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Letizia Galanzino Contatta »

Composta da 90 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12114 click dal 27/02/2007.

 

Consultata integralmente 44 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.