Skip to content

Evadere dall'Etnicità. Analisi e critica di una categoria dell'antropologia.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
12. Origini di ethnos ξ continuità culturale col passato classico ξ naturali portatori di questa essenza Con una formula un po’ semplificatoria potremmo dire che, in opposizione all’uso che per millenni sembra essere stato quello di riferirsi dispregiativamente ad altri, barbari , pagani, l’analisi della costruzione della nazione greca ci dà una riformulazione in cui ethnos sta ad indicare “noi” con un’implicazione di esclusiva essenzialità. [Dall’antichità classica… al medioevo], ethnos = altri, barbari, pagani [Dal nazionalismo greco], ethnos = noi (essenziale) Etno-scienze Il caso greco si sviluppa di fronte ad un vasto pubblico di accademici. Il diciannovesimo ed il ventesimo secolo hanno visto il nascere e lo svilupparsi delle scienze sociali. Non è un segreto che negli anni in cui la nazione greca si è affacciata e successivamente consolidata, le scienze sociali e specialmente quelle antropologiche abbiano sposato posizioni razziste. Molti dei primi antropologi erano deterministi biologici legati alla nozione scientifica di “razza” (vedere Marvin Harris L’evoluzione del Pensiero Antropologico). Quando dico deterministi biologici o razzisti lo dico perché non solo ritenevano di poter isolare delle “razze” umane per via di caratteristiche biologiche ma addirittura credevano che vi fosse un legame fra il comportamento degli esseri umani ed i loro caratteri fisici. Stereotipi come “Gli indiani non hanno voglia di lavorare però hanno pazienza, i negri sono robusti ma scontrosi, i bianchi sono meno forti ma più intelligenti” sono stati sottoscritti da antropologi e scienziati sociali (razzisti), a cavallo degli ultimi due secoli in un’era in cui la civiltà europea, moderna e vittoriana stava affacciandosi in lontane province del mondo. Non voglio dilungarmi troppo adesso sul rapporto fra occidente e paesi esotici (sul quale vorrei tornare più tardi). Perciò mi limito a suggerire come vi fosse un pubblico di accademici particolarmente recettivo ad una nozione di ethnos come essenza bio-culturale di un popolo (inteso come volk, coerentemente con la nascente ideologia nazionale). Non intendo con ciò dire che tutti gli etnologi o chiunque abbia successivamente utilizzato il surrogato -etno- effettivamente credesse alla pretesa di essenzialità bio-culturale che il termine (se derivato dal caso greco) connota. Dico solo che per i tempi che correvano (vedi poi, nel ventesimo secolo il Nazi-fascismo) una nozione come quella di ethnos era probabilmente appetibile anche per intellettuali non greci ancora legati ad una visione (più o meno scientificamente) razzista dell’umanità. Dedicherò più spazio
Anteprima della tesi: Evadere dall'Etnicità. Analisi e critica di una categoria dell'antropologia., Pagina 12

Preview dalla tesi:

Evadere dall'Etnicità. Analisi e critica di una categoria dell'antropologia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Mark Daniel Stiatti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Antropologia
  Relatore: Luciano Li Causi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antropologia
essenzialismo
ethnic
ethnicity
ethnos
etnia
etnicità
etnico
etnologia
geertz
hertzfeld
identità
minoranze
modernità
politiche culturali
razzismo
remotti
sociologia
studi culturali
universalismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi