Skip to content

Dreptul de preemptiune

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
- DREPTUL DE PREEMTIUNE - 5 statut de robi, erau consideraţi bunuri ale stăpânului lor, care putea dispune după bunul său plac de ei). Dreptul de protimisis a fost definit ca un drept de precumpărare şi răscumpărare preferenţială, recunoscut unor cercuri de persoane (rude, proprietari devălmaşi, vecini de sat sau de stăpânire, foştii proprietari ai bunului care urma a se vinde, etc) privilegiate la precumpărare sau răscumpărare. Precumpărarea presupunea obligaţia vânzătorului de a anunţa pe cei privilegiaţi (denuntiatio) despre intenţia sa de a vinde şi de a-l invita să precumpere. Dacă privilegiaţii refuzau să cumpere imobilul se vindea liber. Sancţiunea nerespectării dreptului de precumpărare consta în subrogarea privilegiatului în dreptul cumpărătorului, plătindu-i acestuia preţul vânzării, dacă preţul era cel real. În cazul răscumpărării proprietarul trebuia să vândă privilegiatului dar putea vinde şi unui terţ. Dacă vindea direct terţului, trecând peste dreptul privilegiatului, acesta avea posibilitatea ca în termen de un an şi o zi să răscumpere bunul invocând dreptul său de protimisis. Şi în această situaţie el plătea terţului cumpărător preţul real al bunul iar nu preţul vânzării care putea fi simulat. Singura diferenţă dintre cele două forme ale protimisisului constă în obligaţia ce revenea vânzătorului. Dacă în cazul precumpărării acesta trebuia să anunţe privilegiatul şi să îl invite să cumpere, în cel de-al doilea caz nu avea posibilitatea de a vinde şi unui terţ cu riscul ca acesta să îşi exercite dreptul ulterior vânzării. Sancţiunea era aceeaşi în ambele cazuri ca şi titularii dreptului. Deşi de-a lungul timpului s-a încercat prin diverse metode impunerea modelului bizantin al protimisisului, în care se aveau în vedere alte categorii de titulari ai acestui drept. Astfel, modelul bizantin impunea ca şi categorie de priviliagiaţi pe cobirnici (vecini birnici sau de stăpânire) înaintea vecinilor simpli. Prin aplicarea acestui tip de protimisis se încerca avantajarea bisericilor şi boierilor mari proprietari de pământuri, care putea redobândi sau dobândi cu prioritate pământurile aflate în fosta lor prorietate sau cu care se învecinau. Totuşi, în dreptul românesc feudal intituţia protimisisului şi-a păstrat caracteristicile iniţiale de bază moelul bizantin nereuşind să se impună, tocmai datorită faptului că modelul existent deja era proiectat conform necesităţilor sociale ale vremii. Cea mai semnificativă influenţă bizantină, care s-a impus în cele din urmă şi în dreptul românesc, a fost cea privitoare la termenul de precumpărare (de 30 de zile) şi de răscumpărare (de 10 ani). Aceasta a reuşit să se impună deoarece în forma pe care instituţia o avea în dreptul nostru aceşti termeni nu erau prevăzuţi, fiind precizată doar formula ,,multă vreme'' prin care părţile puteau înţelege fie câţiva ani fie zeci de ani.
Anteprima della tesi: Dreptul de preemptiune, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Dreptul de preemptiune

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Dorina Litescu - Popoiag
  Tipo: International thesis/dissertation
  Anno: 2004
  Università: Universitatea "George Bariţiu", Braşov
  Facoltà: Drept
  Corso: Drept
  Relatore: Popa Ioan
  Lingua:
  Num. pagine: 82

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cutume
dreptul
precumparare
preemptiune
preemtiune
protimisisul

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi