Tra unità e confederazione. Il Risorgimento di Luigi Torelli.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 Primo capitolo LA VITA DI LUIGI TORELLI I.1 La gioventù: studi, ardori politici e obblighi familiari. La nascita dello Stato italiano avvenuta attraverso le vicende risorgimentali del XIX secolo ebbe nel 1848 un anno importante e intenso; la frenesia dei mesi che precedettero e seguirono l’esaltante insurrezione milanese furono fondamentali per i futuri destini del Paese. Tra i protagonisti di quell’epoca, vi fu Luigi Torelli: lombardo, nato a Tirano tra le montagne della Valtellina nel 1810, contribuiva a fare l’Italia senza fermarsi al conseguimento dell’indipendenza e dell’unità nazionale, ma attraverso l’azione politica e sociale, forniva elementi di vitalità e di sviluppo al nuovo organismo. Alla sua terra d’origine probabilmente deve il carattere ruvido, ma al tempo stesso leale, generoso e con un forte pragmatismo, tipico dei lombardi. Appartenente a una famiglia della nobiltà locale, intraprese la via degli studi al ginnasio di Sondrio, nel 1826, come in uso nel ceto nobile del Regno Lombardo-Veneto, e caso raro nella generazione lombarda risorgimentale 1 , proseguiva gli studi al Collegio teresiano di Vienna, dove studiava legge e filosofia. 1 Cfr. S.B. GALLI, Il pensiero politico dell’«Anonimo lombardo»: Luigi Torelli e il progetto delle «tre Italie», in: La vita culturale e politica a Como tra Rivoluzione, Restaurazione e Risorgimento, Atti del Convegno di Como (20 gennaio 2006), Insubria University Pres, Como 2008 (in corso di pubblicazione), p. 9 (la numerazione è mia).

Anteprima della Tesi di Marco Gasparotto

Anteprima della tesi: Tra unità e confederazione. Il Risorgimento di Luigi Torelli., Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marco Gasparotto Contatta »

Composta da 80 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1278 click dal 29/04/2008.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.