Le ong: obiettivi finalizzanti e profili aziendalistici - Il caso Emergency

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 vivere esperienze di volontariato e di partecipazione attiva a sostegno dei movimenti di liberazione, al fianco delle popolazioni e delle organizzazioni che lottavano per l’indipendenza, per i propri diritti fondamentali, per la democrazia, per riconquistare la propria terra e la propria dignità. Tuttavia nel corso degli anni si è assistito ad un cambiamento radicale dal punto di vista organizzativo e funzionale. Le motivazioni dell'impegno sociale nel corso degli anni hanno profondamente mutato le logiche di funzionamento di questi organismi, modellandone in questo modo la logica funzionale e la struttura organizzativa. Proprio nel periodo che va dalla fine degli anni settanta e l’inizio degli anni ottanta, si è delineato un processo di maturazione nella coscienza sociale, ampliando una visione globale della cooperazione caratterizzata dall'impegno di movimenti indubbiamente più concentrati su caratteri specifici dello sviluppo. 1.3 Evoluzione nelle logiche funzionali: la centralità del progetto L'inclusione nel concetto di sviluppo di fattori quali la tutela dell'ambiente, la questione della sostenibilità, la tutela dell'infanzia, il rispetto delle culture locali e dei diritti fondamentali, coincide con l'impegno di nuovi gruppi ed associazioni come Amnesty International e Greenpeace. E' in quest'ultima fase che si assiste ad una progressiva professionalizzazione del personale volontario e cooperante nelle ONG. Se nei primi periodi la motivazione, di carattere politico o religioso, costituiva l'elemento portante, oggi aumenta il livello di competenza indispensabile alla progettazione, attuazione e valutazione dei progetti di cooperazione. Dagli anni sessanta ad oggi, le ONG sono passate da una sorta di organizzazioni volontaristiche e militanti, fortemente orientate all'impegno politico internazionale, ad organizzazioni più efficienti, sempre più, purtroppo, condizionate dai flussi di finanziamento pubblico, a discapito di un saldo legame con il loro ambito di provenienza, anche se paradossalmente l' acronimo utilizzato per contraddistinguerle farebbe pensare diversamente. La logica di gestione o l’agire stesso delle Ong è soggetto ad un mutamento radicale, determinato dalla centralità crescente che viene posta sulla capacità progettuale e metodologica degli interventi, necessaria per rispondere alle esigenze ed ai bisogni reali dei partner locali, che da beneficiari

Anteprima della Tesi di Francesco Pellegrini

Anteprima della tesi: Le ong: obiettivi finalizzanti e profili aziendalistici - Il caso Emergency, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Pellegrini Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4136 click dal 22/07/2008.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.