Skip to content

Metafore ed icone stilnoviste in "Hand and Soul" di Dante Gabriel Rossetti

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Il professor Gabriele Rossetti, fervente dantista da sempre in aperto contrasto con i gusti del suo tempo, gli trasmette la concezione prettamente letteraria dell’aldilà 3 e con l’iscrizione alla Royal Academy Dante Gabriel abbandona la comunità dei fedeli, al punto da professare apertamente il proprio agnosticismo. A parere di John Ruskin, «Rossetti was really not an Englishman, but a great Italian tormented in the Inferno of London». 4 Ci si può accostare a Dante Gabriel definendolo un enfant prodige, tanto precoce è in lui la vocazione artistica, corroborata anche dal singolare ambiente in cui vive, uno tra i più fecondi dell’Inghilterra a lui contemporanea. William Holman Hunt, amico dei fratelli Rossetti, e futuro esponente della Confraternita Preraffaellita, avrebbe così rievocato, anni dopo, il proprio ingresso all’interno del singolare nucleo familiare italo - inglese: The father arose to receive me from a group of foreigners around the fire, all escaped revolutionaries from the Continent...The conversation was in Italian, but occasionally merged into French... 5 Come riferisce Franco Marucci 6 in casa Rossetti avevano luogo discussioni vivaci, spesso accese, con protagonisti d’eccezione: Ugo Foscolo, Samuel Coleridge, il medico di Lord Byron, John William Polidori. Nessuna meraviglia, dunque, se tre dei quattro figli 7 coltivarono velleità letterarie e rivoluzionarono l’iter della cultura britannica. Nel 1848 Dante Gabriel Rossetti è un ventenne insofferente agli schemi accademici e alla frivolezza dell’arte vittoriana. Oltre all’aperto contrasto con i Discourses del cattedratico e autorevole Sir Joshua Reynolds 8 gli strali velenosi del giovane si indirizzano contro un intero mondo ripetitivo e prosaico, che si compiace di ripercorrere stilemi ormai svuotati di significato desunti dai modelli della tradizione pittorica secentesca e settecentesca: 3 Umberto Eco definisce Gabriele Rossetti uno dei principali “Adepti del Velame”, e ironizza sulla possibilità di ritrovare nel testo dantesco «un certo numero di simboli e pratiche liturgiche tipiche della tradizione massonica e rosacrociana». Si veda, quindi, U. ECO, Interpretazione e Sovrainterpretazione, Milano, Bompiani, 2002, pag. 67. 4 E. SCHULTE, op. cit., pag. 40. [«Rossetti non era realmente un inglese, ma un grande italiano tormentato nell’inferno di Londra», traduzione mia]. 5 J. MARSH, The Pre-Raphaelites. Their lives in Letters and Diaries, London, Collins & Brown, 1996, pag. 14.[«Per ricevermi il padre si allontanò da un gruppo di stranieri riuniti intorno al fuoco,tutti rivoluzionari fuggiti dall’Europa…La conversazione aveva luogo in italiano, di tanto in tanto anche in francese», traduzione mia]. 6 Cfr. F. MARUCCI, Storia della letteratura inglese, cit. 7 L’unica eccezione è costituita della primogenita, Maria Francesca, la quale, dopo aver dato alla luce The Shadow of Dante preferì la vita monastica. 8 Schernito come “Sloshua” : cfr. J. MARSH, op. cit., pag. 15. 3
Anteprima della tesi: Metafore ed icone stilnoviste in "Hand and Soul" di Dante Gabriel Rossetti, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Metafore ed icone stilnoviste in "Hand and Soul" di Dante Gabriel Rossetti

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marialuigia Sipione
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Manuela d'Amore
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arte pittorica
autoritratto
dante gabriel rossetti
letteratura inglese
preraffaelliti
rivista letteraria

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi