Skip to content

Analisi e valutazione delle tecnologie energetiche nell'ambito della pianificazione energetico-ambientale della Regione Lombardia. Il caso studio Kyoto Enti Locali.

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 13 - Nel Libro Verde, la Commissione indica che la UE pu ridurre il suo consumo energetico del 20 % da qui al 2020, risparmiando 60.000 milioni di euro annuali per altri investimenti (http://europa.eu/scadplus). Questo livello di risparmio avrebbe un doppio impatto positivo per i cittadini della UE. Da una parte, rafforzerebbe la competitivit dell industria europea come da principi della Strategia di Lisbona ( verso l Europa dell innovazione e della conoscen za , marzo 2000) e supporrebbe la creazione di un milione di posti di lavoro nei settori interessati (gestione dei trasporti, tecnologie e alta efficienza energetica, etc.). D altra parte, un risparmio del 20 % di energia permetterebbe alla UE di soddisfare gli obiettivi previsti dal Protocollo di Kyoto, riducendo le emissioni di CO2 preservando un ambiente sano per i cittadini sia nel presente che per le generazioni future. Mantenendo le tendenze attuali, il consumo di energia in Europa subir un incremento del 10 % nei prossimi 15 anni. La Commissione si propone di invertire questa tendenza, combattendo le principali forme di spreco energetico. Sono stati individuati diversi ambiti nei quali Ł possibile rinforzare l efficienza energetica. Il primo settore con un forte potenziale di risparmio energetico Ł quello dei trasporti, che rappresenta un terzo del consumo totale dell Unione. Il predominio del trasporto su strada e la sua forte dipendenza da prodotti petroliferi porta problemi di congestione e contaminazione che si aggiungono allo spreco energetico. Un altro ambito suscettibile di miglioramento nell efficienza energetica Ł proprio la produzione di energia. Le tecnologie attualmente utilizzate disperdono tra il 40 % e il 60 % di energia nel processo di produzione. Per ultimo, si possono ottenere progressi importanti nel settore edilizio. Il riscaldamento e l illuminazione degli edifici rappresentano circa i l 40 % di energia consumata nell UE e entrambe si possono realizzare con maggior efficienza. La normativa principale di riferimento in tema di efficienza energetica Ł la Direttiva 2006/32/CE che pone come obiettivo orientativo il risparmio di energia degli Stati Membri, e obblighi per le autorit pubbliche in materia di ri sparmio e contrattazione di energia con criteri di efficienza energetica, cos come misure di promozione dell efficienza energetica e dei servizi energetici. La finalit di questa Direttiva Ł fomentare l uso r azionale ed efficiente di energia: • Stabilendo gli obiettivi orientativi, gli incentivi e le norme generali istituzionali, finanziarie e giuridiche necessarie per eliminare gli ostacoli esistenti nel mercato e le sentenze attuali nell uso efficiente di energia;
Anteprima della tesi: Analisi e valutazione delle tecnologie energetiche nell'ambito della pianificazione energetico-ambientale della Regione Lombardia. Il caso studio Kyoto Enti Locali., Pagina 10

Indice dalla tesi:

Analisi e valutazione delle tecnologie energetiche nell'ambito della pianificazione energetico-ambientale della Regione Lombardia. Il caso studio Kyoto Enti Locali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Pasqualino Lacquaniti
Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
Anno: 2007-08
Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
Facoltà: Scienze Ambientali
Corso: Scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio
Relatore: DemetrioPitea
Lingua: Italiano
Num. pagine: 170

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

biomasse
biomasse forestali
gassificazione biomasse
sostenibilità
sostenibilità ambientale
sostenibilità energetica tecnologica
sviluppo sostenibile
syngas
tecnologie energetiche
valutazione energetica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi