Il pricing delle opzioni: implicazioni operative del modello di Heston

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I – Il mercato dei derivati 4 Capitolo I IL MERCATO DEI DERIVATI 1.1 Evoluzione del mercato I derivati sono strumenti finanziari il cui valore dipende da una o più variabili sottostanti (prezzo di azioni negoziate, o anche prezzo di una commodity o indici di mercato). La relazione, determinabile attraverso funzioni matematiche, che lega il valore del derivato al sottostante costituisce il risultato finanziario del derivato (pay- off). I prodotti derivati sono utilizzati principalmente per tre finalità: 1. ridurre il rischio finanziario di un portafoglio preesistente (hedging); 2. assumere esposizioni al rischio al fine di conseguire un profitto (speculazione); 3. conseguire un profitto privo di rischio attraverso transazioni combinate sul derivato e sul sottostante tali da cogliere eventuali differenze di valorizzazione (arbitraggio). Il problema più complesso dei derivati è, da sempre, quello della stima del loro valore. È un aspetto critico in quanto richiede complesse attività di analisi. La stima del valore dei prodotti derivati richiede la capacità di simulare i possibili scenari futuri del sottostante al fine di determinare, per ciascuno scenario, il conseguente

Anteprima della Tesi di Amedeo Brandi

Anteprima della tesi: Il pricing delle opzioni: implicazioni operative del modello di Heston, Pagina 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Amedeo Brandi Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2929 click dal 24/09/2008.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.