Sviluppo civile: per una critica simpatetica del paradigma dello sviluppo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 direttamente al benessere della popolazione, ma la relazione tra le misure delle crescita generalmente in uso e il benessere Ł molto complessa e controversa. Nell economia classica la crescita Ł sinonimo di sviluppo anche se la scienza economica non era ancora quella scienza triste ch e tutti conoscono. Il progressismo di Marx e Smith Ł l elemento cent rale dell analisi economica e per questo lo sviluppo pu essere solamente crescita, p rogresso verso la prosperit , una crescita che per non deve essere fine a se stessa ma deve avere una naturale finalit , cioŁ la fine del bisogno e la felicit . Per i classici la crescita, non Ł la mera ricerca di punti percentuali di Pil o il libero consumismo, bens Ł uno strumento fondamentale per fini molto piø nobili . E importante sottolineare come l impostazione clas sica, al contrario di quella neoclassica, si concentri sugli elementi dinamici e non statici dell economia: Il sistema classico Ł diretto verso l analisi di sequenze temporali; il metodo Ł dinamico, nel senso che le sequenze sono irreversibili. I marginalisti impiegano il metodo statico: si ipotizza che l’economia sia stazionaria (che la quantit e le caratteristiche della popolazione restino costanti nel tempo e non vi siano cambiamenti di tecnologia nØ di scarsit delle risorse e i gusti dei consumatori siano invariati). L economia marginalista si basa sul principio di sostituzione: nel campo del consumo riconosce la sostituibilit tra un paniere di beni e un altro; nella produzione tra una combinazione di fattori e un altra. L anali si Ł fatta in termini di possibilit alternative tra cui i soggetti possono scegliere. Il metodo richiede che le alternative siano aperte e che decisioni siano reversibili. Nella misura in cui le alternative siano aperte le decisioni dei soggetti economici sono sperimentali e quindi reversibili. Il processo di sostituzione pu quindi continuare finc hØ l operare del mercato porta alla produzione massima dei produttori e alla massima utilit dei consumatori. Per i marginalisti il consumo e non l accumulazione Ł movente principale della attivit economica... e la sovranit dei consumatori si sost ituisce alla sovranit dei capitalisti. Una volta considerata l accumulazione come la forza motrice che sottost all attivit economica, si riconosce l esistenza di una classe capitalistica che grazie alla propriet del capitale gode del privilegio di impie gare il lavoro. Se si considera il consumo come la forza motrice lo scopo dell economia Ł la soddisfazione dei bisogni umani. C Ł ragione di credere che la ricerca dei marginalisti di un approccio

Anteprima della Tesi di Marco Cavallero

Anteprima della tesi: Sviluppo civile: per una critica simpatetica del paradigma dello sviluppo, Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Marco Cavallero Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1644 click dal 29/09/2008.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.